ARCHIVIO

Algerino trovato con l’hashish cerca di corrompere gli agenti

GENOVA. 12 FEB. Agenti del commissariato Prè con l’ausilio di due equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine, hanno effettuato un controllo nei giardini Malinverni, tra Via Avezzana e Salita della Provvidenza, sorprendendo un uomo che era accanto ad un contenitore della spazzatura che, alla vista degli uomini in divisa, ha tentato di allontanarsi.

Gli agenti lo hanno fermato, scoprendo che era un 50enne algerino irregolare in Italia, senza fissa dimora e pregiudicato per reati vari, e hanno controllato all’interno del bidone, rinvenendo un sacchetto con all’interno 144,5 grammi di hashish suddivisi in 8 involucri.

La successiva perquisizione ha consentito di sequestrare un coltello multiuso con tracce di hashish sulla lama e 980 euro in contanti.

Condotto in Questura per le procedure di identificazione, l’uomo ha offerto metà del denaro in suo possesso ai poliziotti per essere lasciato andare.

Per questo motivo è stato denunciato, oltre che per la detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, anche per il reato di tentata corruzione.