ARCHIVIO

Airbag difettoso in Usa, BMW richiama 120mila veicoli

[caption id="attachment_203567" align="alignleft" width="728"] La Bmw richiama in Usa 120mila veicoli per l'airbag malfunzionante[/caption]

WOODCLIFF LAKE. 28 MAG. L’elenco dei veicoli richiamati dai costruttori, a causa dei malfunzionamenti causati dall' airbag prodotto dalla Takata Corp, si allunga.

Ora è la volta della casa automobilistica tedesca BMW che ha annunciato un nuovo richiamo negli Stati Uniti.

Il gruppo ha annunciato venerdì di aver richiamato 120mila veicoli a causa di questi airbag difettosi. Il richiamo include i modelli X5 e X6 dagli anni 2006 al 2011.

Con questo richiamo il numero dei veicoli interessati dal malfunzionamento degli airbag realizzati da Takata sale a più di 50 milioni.

Si tratta del più grande richiamo automobilistico nella storia degli Stati Uniti, e il governo si aspetta ulteriori provvedimenti simili.

I componenti difettosi, accertati nel deterioramento del gas propellente degli airbag prodotti dalla Takata, hanno causato 11 incidenti mortali e provocato 139 feriti a livello mondiale.

Ad evidenziare la notizia è lo “Sportello dei Diritti” ch precisa come in Italia non ci sia ancora stato l’avvio di tali procedure da parte delle multinazionali automobilistiche anche a scopo preventivo, poiché non sempre tutti coloro che possiedono una vettura tra quelle indicate viene tempestivamente informato.

È necessario, quindi prestare la massima attenzione e rivolgersi alle autofficine autorizzate o ai concessionari o ai Concessionari BMW.

Italia, nel caso in cui la propria autovettura corrisponda al modello in questione.