ARCHIVIO

Abusi su 11enne, Placanica assolto: il fatto non sussiste. Accuse infamanti

"Accuse del tutto infamanti" dicono i suoi legali. "Testimoni poco attendibili" spiegano i giudici del Tribunale di Catanzaro che ieri hanno assolto l'ex carabiniere Mario Placanica "perchè il fatto non sussiste" dall’imputazione di violenza sessuale e atti sessuali nei confronti di una minorenne. In sostanza, era stato ingiustamente accusato di avere abusato e maltrattato una bimba, all’epoca 11enne, figlia della sua ex compagna.

Accolta quindi la richiesta del pm che con un colpo di scena ha chiesto il proscioglimento dell'imputato.

"È finito un incubo - hanno aggiunto i legali di Placanica - durato quasi dieci anni. Abbiamo ottenuto un parziale risarcimento rispetto alle sofferenze ed alle ingiuste accuse subìte dal nostro assistito. Ci riserviamo di agire nelle sedi opportune contro gli accusatori del nostro assistito e che da domani forse saranno sul banco degli imputati. Agiremo nei confronti di tutti quelli che hanno infangato il bon nome di Mario Placanica".

L'ex carabiniere, protagonista suo malgrado dei fatti del G8 di Genova, era stato accusato dall'ex moglie e da due testimoni.