ARCHIVIO

Abusi sessuali, altro abbaglio dei pm: bidello assolto

[caption id="attachment_73490" align="alignleft" width="680"] Accusato di violenza sessuale su minori viene assolto perché il fatto non sussiste[/caption]

GENOVA. 30 GIU. Secondo quanto stabilito dai giudici, la procura genovese ha preso un altro abbaglio, ma il calvario dell'innocente è durato anni.

Il tribunale di Genova oggi ha assolto perché il fatto non sussiste il bidello di una scuola materna accusato di avere molestato sessualmente alcune alunne di 4 e 5 anni.

Il 60enne aveva sempre respinto le accuse e di avere svolto solo i compiti che gli erano stati affidati. Una delle mansioni, infatti, era stata quella di accompagnare le bambine in bagno e di aiutarle a pulirsi. Tra le altre cose, il bidello si sarebbe sempre lamentato delle direttive impartite, spiegando che tale lavoro non gli piaceva, né era adatto a lui.

Una delle mamme lo aveva denunciato raccontando che le alunne sarebbero state "toccate" dal 60enne.

Le indagini avevano riguardato sei episodi. Secondo quanto emerso, pure da alcune immagini delle telecamere, ai giudici è apparso evidente che non si era trattato di abusi sessuali.

Tuttavia, il pm aveva chiesto 8 anni di reclusione.