ARCHIVIO

ABORTI “FAI DA TE”. ALLARME TRA I GIOVANI NEL TIGULLIO

GENOVA. 28 AGO. La Procura ha avviato nel Tigullio delle indagini per degli aborti clandestini “fai da te” tra ragazze, alcune minorenni e prostitute che utilizzavano pillole per l'ulcera, quali il Cytotec.

Sembra che i casi siano diversi e riguarderebbero diverse giovani di fascia di età compresa tra i 17 e 29 anni, in gran parte donne sudamericane.

L'indagine è scattata su segnalazione dell'ospedale di Lavagna dopo che una donna di 24 anni si era presentata, in un anno, 14 volte per emorragie e aveva subito 4 aborti spontanei.

Due persone risulterebbero indagate.