ARCHIVIO

A Mattia Callari il premio Munoz

[caption id="attachment_184617" align="alignleft" width="244"] Premiazione Mattia Imperia[/caption]

[caption id="attachment_184616" align="alignleft" width="300"] Premiazione Imperia[/caption]

IMPERIA. 31 DIC. Visita dell’assessore alle Attività Educative del Comune di Imperia, Fabrizio Risso, nella scuola di largo Ghiglia per consegnare un premio a Mattia Callari, vincitore nei giorni scorsi del premio Munoz assegnato dal Movimento Apostolico Ciechi (Mac).

Mattia è un bambino ipovedente di 8 anni che frequenta la scuola elementare di Largo Ghiglia, a lui è andato un riconoscimento dell’amministrazione comunale per il risultato conseguito. “Si tratta di un piccolo ma sentito premio per quanto Mattia ha fatto e sta facendo” – ha detto l’assessore Risso consegnando una coppa a Mattia.

“Il concorso Munoz è un riconoscimento nazionale che premia la migliore qualità dell’inclusione e dell’istruzione scolastica delle persone con disabilità visiva, per questo il mio incontro è stata anche l'occasione per festeggiare Mattia insieme a tutta la sua classe ed alla dirigenza scolastica che hanno contribuito al raggiungimento del prestigioso e significativo risultato” – ha detto Risso.

Il premio “Antonio Muñoz” prevede l’assegnazione di 9 premi in tutta di cui 4 per la scuola primaria, con un importo ciascuno di 300 euro, 2 per la scuola secondaria di primo grado, con un importo ciascuno di 400 euro, 3 per la scuola secondaria di secondo grado, con un importo ciascuno di 500 euro.

I premi vengono assegnati da un comitato tecnico scientifico tenendo conto di molteplici aspetti, dal rendimento scolastico (si guarda la media dei voti) al livello di relazione con la classe e alla partecipazione ad iniziative extracurriculari, dalle condizioni sociali della famiglia al livello e alla tipologia di disabilità visiva.