ARCHIVIO

3 Tunisini con scooter rubati arrestati dalla Stradale

 

[caption id="attachment_168191" align="alignleft" width="300"] Gli scooter rubati recuperati dalla Stradale[/caption]

[caption id="attachment_168192" align="alignleft" width="300"] Gli scooter rubati recuperati dalla Stradale[/caption]

GENOVA. 1 AGO. Gli uomini della Sottosezione Polizia Stradale di Sampierdarena hanno arrestato tre tunisini per riciclaggio.

I tre, provenienti dal nord Italia, sono stati fermati per un controllo mentre viaggiavano a bordo di due autovetture ed erano in procinto di imbarcarsi per il loro paese d’origine.

Ciò che ha attirato l’attenzione degli agenti, è stato l’ingombrante involucro collocato su entrambi i tetti delle vetture.

Sul primo veicolo, avvolti nel cellophane trasparente e parzialmente smontati, si celavano due motorini marca MBK modello Nitro e Ovetto privi di targhino e con blocca sterzo forzato, entrambi sottratti ad ignari cittadini residenti nella provincia di Como.

Sull’altra vettura è stato recuperato un terzo ciclomotore, uno Yamaha modello Booster rubato nella provincia di Milano.

Ai tre fermati sono stati sequestrati 8000 euro di denaro contante di provenienza illecita e un biglietto d’imbarco di sola andata per la Tunisia.

I ciclomotori sono custoditi presso l’autorimessa della caserma di Sampierdarena in attesa della restituzione ai legittimi proprietari, mentre i tre tunisini sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Marassi a disposizione dell’Autorità giudiziaria.