ARCHIVIO

15enne di Como va via a casa, passa da Genova: rintracciata su treno

GENOVA. 25 GEN. Ieri è stata denunciata la scomparsa di una minore comasca di 15 anni che, uscita dalla propria abitazione come di consueto nelle prime ore del mattino del 23 gennaio scorso per recarsi a scuola, non vi aveva fatto più rientro.

I genitori della minore, avendo nel frattempo appreso da un’amica della figlia che avevano trascorso la giornata insieme a Milano e che la stessa si era recata successivamente alla Stazione di Porta Garibaldi per prendere un treno per una destinazione ignota, notevolmente allarmati, hanno allertato le Forze di Polizia.

Ritenendosi, dai primi accertamenti, che la minore potesse trovarsi a Genova e più precisamente nella zona del ponente cittadino, i genitori formalizzato la denuncia in Questura di via Diaz.

Non potendosi escludere una potenziale condizione di pericolo per la minore, è stato immediatamente attivato il protocollo di ricerca delle persone scomparse: il personale delle volanti ha effettuato accurate ricerche nella zona interessata, con specifico riguardo alle stazioni ferroviarie e, contestualmente, personale della Squadra Mobile ha avviato una complessa attività di indagine tecnica, anche attraverso il monitoraggio dei social network dalla stessa frequentati, al fine di individuare possibili contatti avuti dalla minore con soggetti gravitanti nell’area genovese.

Lo sviluppo delle indagini ha consentito di accertare che la 15enne si era recata ieri pomeriggio presso la Stazione F.S. di Genova Principe per salire a bordo di un treno I.C. diretto a Milano Centrale.

Si è pertanto provveduto ad allertare tempestivamente il personale della Polizia Ferroviaria di Pavia, che ha rintracciato la minore alla Stazione F.S. di Pavia, provvedendo ad affidarla alla propria madre.