Waterpolo – Serie A1, CC Napoli – Pro Recco 4-9

0
CONDIVIDI
Napoli - Pro Recco 4-9
Napoli - Pro Recco 4-9
Napoli – Pro Recco 4-9

GENOVA. 6 MAR. Un solo parziale terminato in parità, per il resto, è strapotere Pro Recco. Finisce così 4 a 9 in favore dei liguri biancocelesti la sfida – andata in scena nel capoluogo partenopeo – tra la Canottieri Napoli e la Pro Recco Waterpolo 1913.

Una partita mai in discussione e perfettamente controllata dal team agli ordini di Mister Pomilio che – come di consueto – professa: “Massima concentrazione contro ogni avversario senza mai abbassare un secondo la guardia”.
Detto fatto recita il proverbio e la Pro Recco non impiega più di due tempi per incanalare il match sui binari giusti grazie alle doppiette di Bodegas, Di Fulvio e Mandic, seguite a ruota dalle marcature (una per parte) firmate Giorgetti, Sukno e Aicardi.

Tempesti saldamente tra i pali, con Pastorino che riprende il possesso della sua 13 dopo il turno di riposo impartitogli da Pomilio contro il Vis Nova giovedì, unico a restare a secco è Massimo Giacoppo. Il difensore siciliano, fermato da una sindrome influenzale, è rimasto a Genova in vista della gara di mercoledì contro l’Ortigia e ancor di più per quella di sabato a Dubrovnik, dove la Pro affronterà lo Jug in una gara davvero delicata. Adesso la Pro Recco guida a quota 57, in solitaria, seguita dal Brescia a tre lunghezze.

 

CC NAPOLI-PRO RECCO WATERPOLO 1913 4-9
(1-3; 1-1; 1-3; 1-2)

CC NAPOLI. Turiello, Buonocore, Di Costanzo, Migliaccio, Brguljan 2, Borrelli, Baviera, Campopiano 1, Maccioni 1, Velotto, Baraldi, Esposito, Vassallo.

PRO RECCO WATERPOLO 1913. Tempesti, Di Fulvio 2, Mandic 2, Figlioli, Giorgetti 1, Fondelli, Sukno 1, Aicardi 1, Figari, Bodegas 2, Ivovic, Gitto, Pastorino. Allenatore: Amedeo Pomilio

Arbitri: Petronilli e Riccitelli

Superiorita Numeriche: Napoli 2 su 6 + 2 rigori trasformati, Recco 2 su 6; nessuno uscito per limite di falli

Spettatori: 100 circa

LASCIA UN COMMENTO