Voluntary disclosure su 3,8 mld Liguria sesta

0
CONDIVIDI
Patto anti evasione, Entrate: Genova incassa ancora oltre un milione
L'ageniza delle Entrate e la voluntary disclosure
L’ageniza delle Entrate e la voluntary disclosure

ROMA. 10 DIC. Il gettito derivante dalla cosiddetta ‘ voluntary disclosure ’, ovvero la regolarizzazione dei capitali detenuti all’estero da contribuenti italiani, è stato finora di 3,8 miliardi di euro con 129.565 domande presentate.

I dati sono relativi al 30 novembre, c’è ancora un mese di tempo per integrare le domande, dopodiché l’Agenzia delle entrate avrà un anno di tempo per gli accertamenti.

Quasi il 70% dei capitali provengono dalla Svizzera, un 69,6% e quasi la metà delle istanze, il 49%, sono state presentate in Lombardia.

 

Le attività estere provengono per lo più da Svizzera, il 69,6% pari a 41,5 miliardi; l Principato Di Monaco con il 7,7%; Bahamas 3,7%; Singapore 2,3%; Lussemburgo 2,2% e San Marino 1,9%.

Delle 129.565 istanze pervenute all’Agenzia delle Entrate alla mezzanotte del 30 novembre scorso, 63.251 sono state presentate entro il 30 settembre e 66.314 dal primo ottobre al 30 novembre, ultimo giorno per aderire alla procedura.

Le attività per le quali è stata chiesta la regolarizzazione ammontano a 59,5 miliardi.

“La previsione governativa indicava 3,4 miliardi di gettito – spiega il direttore generale dell’Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi – ma manca ancora un mese e considerando anche gli interessi e le istanze che verranno completate da qui a fine anno supereremo per forza i 4 miliardi”

La Liguria sarebbe al sesto posto tra le regioni italiane che hanno maggiormente fatto ricorso alla ‘ voluntary disclosure ‘; seguono Piemonte ed Emilia Romagna.

Ben il 91% delle attività svelate arriva da 4 Regioni: Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Veneto, Lazio, Liguria e Toscana.

A livello regionale, alla Lombardia in testa con 63.580 istanze (49,07%) e un gettito stimato di oltre 1,7 miliardi, seguono il Piemonte con 17.442 domande (13,46%) e un gettito di 467,5 milioni, l’Emilia Romagna con 9.343 istanze (7,21%) e un gettito di oltre 253 milioni, il Veneto (7.811, 6,03%) con un gettito di 309,6 milioni, il Lazio (7.122, 5,50%) con un gettito di 293,6 milioni; la Liguria (7.107, 5,49%) con un gettito di 186 milioni, la Toscana (5.325, 4,11%) con oltre 210 milioni di gettito, il Friuli Venezia Giulia (2.022, 1,56%)con 78 milioni di gettito, le Marche (1.697, 1,31%) con un gettito di 44,2 milioni e la Campania (1.591, 1,23%) con un gettito di 57,4 milioni. Per le altre regioni l’incidenza delle domande è inferiore all’1%.

Ultima la Basilicata con 88 istanze (0,07%) per un gettito di 1,1 milioni.

Agenzia delle Entrate sulla voluntary disclosurehttp://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Richiedere/Collaborazione+volontaria+(voluntary+disclosure)/Modello+Collaborazione+volontaria/

LASCIA UN COMMENTO