Voltri, un tuffo nella solidarietà

0
CONDIVIDI
cimento voltri 2016
cimento voltri 2016
cimento voltri 2016

GENOVA. 1 FEB. Un appuntamento che si ripete nel tempo: da quarantaquattro anni, intrepidi nuotatori si danno appuntamento a Voltri, per l’ultima domenica di gennaio, sfidando il freddo il mare in inverno.

L’evento, organizzato dal Municipio VII Ponente in collaborazione con l’ASD Circolo Pescasport “F. Durante”, si è svolto sulla spiaggia di Voltri proprio davanti alla sede del circolo stesso. Quasi un centinaio di iscritti, persone di ogni età e di ogni provenienza, nel più allegro stile goliardico, hanno abbandonato i vestiti ed indossato costumi da bagno per lanciarsi nei flutti.

O meglio, vista l’altezza delle onde, si sono limitati ad un “bagnetto” sulla battigia, sotto l’occhio vigile dei Carabinieri Subacquei, del Soccorso Marittimo e della Croce Rossa che, fortunatamente si sono limitati a sorvegliare senza dover intervenire. Goliardia ma anche solidarietà, visto che la sottoscrizione a premi il cui ricavato è stato devoluto al Servizio di Salute Mentale della circoscrizione.

 

“Un evento sempre molto partecipato”, spiega Giuliano Gugliotta segretario del Circolo “F. Durante”, “che vede tra i settanta ed i cento nuotatori ogni anno, persone dai 10 agli 80 anni, pronte a lanciarsi in mare in inverno. Gli appassionati partecipano non solo a questo cimento ma a tutti quelli che si svolgono in zona, da Quarto a Cogoleto e a Varazze. Un’organizzazione complessa in quanto occorre coordinare differenti realtà quali la Capitaneria di Porto, le Forze dell’Ordine e la Croce Rossa Italiana, che garantiscono il loro prezioso contributo per il corretto svolgimento della manifestazione. Ogni anno si aggiungono nuovi partecipanti, segno tangibile dell’interesse che muove questa particolare attività proposta dal Circolo”.

La manifestazione del 2016, malgrado i famigerati “giorni della merla”, ha visto un bel sole, poco vento ed una temperatura quasi primaverile. Solo il mare, un po’ agitato, ha permesso semplicemente un allegro sguazzare sulla battigia per i molti temerari, con abbondanti secchiate d’acqua per tutti. Al termine del bagno, dopo una bella doccia, rigorosamente gelata, gli organizzatori hanno offerto bevande calde e focaccia per tutti, per concludere l’evento con la tradizionale premiazione.

L’amore per il mare, la voglia di sfidare il tempo atmosferico ed il desiderio di solidarietà hanno richiamato tanti appassionati che, a vario titolo, hanno partecipato alla manifestazione: non solo i bagnanti fuori stagione ma anche i tanti curiosi che hanno riempito la passeggiata della delegazione genovese, un segno tangibile di interesse verso eventi che sanno coinvolgere la popolazione, destando un interesse autentico. Roberto Polleri

LASCIA UN COMMENTO