Volpara, ancora malori tra la gente. Aimé: Porcile snobba i cittadini

1
CONDIVIDI
Una protesta dei comitati di cittadini alla Volpara in Valbisagno
Una protesta dei comitati di cittadini alla Volpara in Valbisagno
Una protesta dei comitati di cittadini alla Volpara in Valbisagno

GENOVA. 2 LUG. L’altro giorno nella sala del municipio IV Media Val Bisagno era in programma un incontro per tentare di fare qualcosa sull’allarme per i cittadini che si sentono male alla Volpara. Riceviamo e pubblichiamo l’urlo del consigliere municipale del gruppo Misto Paolo Aimé.

“Dalle 16 alle 17 di giovedì scorso – riferisce Aimé – c’è stata la presentazione del programma di raccolta differenziata dei rifiuti tenuto dall’assessore comunale all’Ambiente Italo Porcile e dal presidente dell’Amiu Marco Castagna. Alle 17 era già stata programmato un incontro del comitato Salute e Ambiente Val Bisagno con Porcile e Castagna, già assicurato ai cittadini dal presidente del municipio Agostino Gianelli, per la gravissima situazione igienico-sanitaria-ambientale in atto presso la Volpara, zona Gavette e limitrofe, causata da forti emissioni di miasmi, polveri sottili, fetori nauseanti, provenienti proprio dalla triturazione della spazzatura nelle 12 fosse di compattamento.

Però, al momento dell’inizio dell’incontro, Porcile ha dichiarato di non potersi fermare per altri impegni (fatto e comportamento questo molto grave rivolto verso dei Cittadini che stanno soffrendo da decenni, in area falcidiata da morti e malati di cancro). Il comitato e il sottoscritto hanno duramente protestato contro questo comportamento, spiegando che le persone che abitano nei pressi della Volpara continuano a sentirsi male nelle proprie abitazioni dovuto al proliferare delle emissioni maleodoranti.

 

Nei mesi di maggio e giugno 2016 sono stati richiesti interventi urgenti e nelle settimane scorse è stata chiamata più volte la polizia municipale per le persone che si sono sentite male. Proprio ieri mattina è stata chiamata per l’ennesima volta per persone che si sono sentite male a causa dei fetori e miasmi presenti nell’aria.

Di fronte al comportamento di Porcile, il sottoscritto ha chiesto pubblicamente in assemblea che l’assessore comunicasse in seduta stante un nuovo incontro in tempi brevi, stante la gravissima situazione igienico-sanitaria-ambientale in atto presso Volpara, Gavette e zone limitrofe. Alla fine, di fronte alle nostre pressioni l’assessore ha fissato l’incontro con il Comitato Salute e Ambiente Val Bisagno e il Municipio per giovedì 7 alle 17,30”.

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO