Home Cronaca Cronaca Genova

VOGLIONO FARE “SERATA” E RAPINANO A CHIAVARI COTANEA

0
CONDIVIDI

GENOVA. 3 AGO. Stava uscendo dal parcheggio per recarsi a lavoro quando, improvvisamente, è stata affrontata da un individuo, sceso da un’autovettura Ford Focus, che l’ha gettata in terra e le ha strappato la borsa, per poi fuggire a bordo del mezzo.

Sul posto è intervenuta la volante del Commissariato Chiavari, a cui la vittima della rapina, una chiavarese di 21 anni, ha saputo fornire, oltre ad una descrizione del rapinatore, anche l’indicazione parziale della targa del veicolo, a bordo del quale erano presenti altre due persone.

La stessa è stata poi medicata al pronto soccorso dell’ospedale di Lavagna con 5 giorni di prognosi. Grazie agli elementi raccolti gli investigatori che hanno avviato l’indagine sono riusciti, dalla visione delle immagini riprese dalle telecamere del Comune di Chiavari, a risalire alla targa completa dell’auto e al nome del suo proprietario, residente in provincia di Milano.


Con la collaborazione dei Carabinieri del posto, hanno accertato che il veicolo era stato utilizzato dal figlio del proprietario, un ventiseienne incensurato, il quale, pur non facendo mai riferimento alla rapina, ha ammesso di aver essere venuto a Chiavari la notte del 30 giugno scorso con due suoi amici, di cui ha fornito le generalità.

Ha riferito inoltre che tra tutti e tre avevano solo circa 40 euro e che pertanto, all’uscita dall’autostrada, non avevano pagato il pedaggio, dovendo spendere il denaro per fare benzina al ritorno e per “fare serata”. Gli investigatori hanno verificato gli orari dei passaggi ai caselli autostradali, accertando la compatibilità con l’ora della rapina. Inoltre la descrizione fornita dalla vittima di una delle tre persone presenti sulla Focus ha consentito il riconoscimento di uno dei complici del ventiseienne, un venticinquenne residente anch’egli nella provincia di Milano, così come il terzo individuo, di 22 anni, entrambi con precedenti di Polizia. Concluse le indagini i tre giovani sono stati denunciati per il reato di rapina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here