Vittime alluvione, 4 anni e nessun colpevole

0
CONDIVIDI
4 novembre 2011: l'alluvione a Brignole
4 novembre 2011: l'alluvione a Brignole
4 novembre 2011: l’alluvione a Brignole

GENOVA. 4 NOV. Sei vittime, tra cui due bimbe di uno e otto anni. Ancora nessun colpevole per l’alluvione che 4 anni fa devastò Genova, anche se a processo ci sono l’ex sindaco che aveva raccolto un mare di preferenze, Marta Vincenzi (Pd), l’ex assessore alla Protezione civile Francesco Scidone, l’ex responsabile della Protezione civile del Comune Sandro Gambelli, i dirigenti di Tursi Gianfranco Delponte e Pierpaolo Cha. Sono imputati a vario titolo per omicidio colposo plurimo, disastro colposo e falso per alcuni verbali che sarebbero stati taroccati per fornire, a pochi mesi dal voto delle amministrative, una versione dei fatti non rispondente al vero.

Il 4 novembre 2011 fu una giornata tragica, di devastazione e paura. Una serie di bombe d’acqua, simili a quelle che pochi giorni prima avevano distrutto anche alcuni centri delle Cinque Terre e dellla Lunigiana (una dozzina di vittime), colpirono Genova in molte zone. La situazione più critica e drammatica si verificò nell’area del rio Fereggiano, che esondò insieme al torrente Bisagno. La città fu ripulita grazie soprattutto a centinaia di giovani volontari. Gli angeli del fango. Il papà di una delle vittime: “Siamo sempre stati  lasciati soli dalle istituzioni locali”. Fabrizio Graffione

LASCIA UN COMMENTO