Home Cultura Cultura Genova

VIOLENZA SULLE DONNE, VENERDI’ IL CONVEGNO A PALAZZO SAN GIORGIO

0
CONDIVIDI

" title=GENOVA 23 OTT. Di frequente la cronaca quotidiana porta alla luce la piaga della violenza sulle donne, sempre più motivo di allarme sociale. Per questo venerdì 25 ottobre, a partire dalle 9.30, a Palazzo San Giorgio nella sala del Capitano, si terrà il convegno regionale organizzato da Fnp Cisl, Siulp e Anteas sul tema della violenza sulle donne, dal titolo “Basta violenza!” – sindacati, istituzioni e cittadini alleati per la sicurezza.
Secondo i dati Istat in Italia ammontano a 6.743.000 le donne tra i 66 e i 70 anni vittime di violenze fisiche nel corso della loro vita, di cui un milione vittime di stupri. Il 14,3% ha subìto almeno una violenza fisica o sessuale da parte del partner, ma dai dati emerge anche che solo il 7% delle vittime delle violenze da parte dei compagni arriva alla denuncia. Il 33,9% di chi subisce violenze dal partner e il 24% di coloro che le subiscono da parte di conoscenti preferisce non parlarne con nessuno: un fenomeno, quello della reticenza, su cui incide la speranza di recuperare un rapporto familiare, ma anche la vergogna e la volontà di difendere la sfera privata.
Con la speranza di dare un contributo alla lotta alla violenza, di sensibilizzare tutti i cittadini per una fattiva collaborazione, la Fnp Cisl Liguriain collaborazione con Il Siulp, il Coordinamento Donne e l’Anteas ha organizzato questo convegno per dire basta alla violenza.
Presenterà il convegno il segretario generale Fnp Cisl Liguria, Gianfranco Lagostena. Relatori saranno Graziella Pastorino, coordinatrice regionale Donne Fnp Cisl, Filippo Nurra, segretario regionale Siulp. Interventi di Massimo Mazza, questore di Genova, Michele Di Lecce, procuratore capo della Repubblica di Genova (o suo delegato), Giovanni Ricci, Università di Genova, Sergio Migliorini, segretario generale Cisl Liguria, Mario Borromeo, presidente Anteas Liguria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here