Vigili, lettera aperta del DICCAP al Comandante

1
CONDIVIDI
Il comandante dei vigili Giacomo Tinella
Il comandante dei vigili Giacomo Tinella
Il comandante dei vigili Giacomo Tinella

GENOVA. 20 NOV. Riceviamo e pubblichiamo lettera aperta del sindacato della polizia municipale DICCAP, a firma del coordinatore Claudio Musicò al Comandante Giacomo Tinella riguardo la sicurezza.

“Egr. Comandante, la realtà è ormai sotto gli occhi di tutti. Il personale ridotto e i mezzi inesistenti sono un problema oggettivo inconfutabile.

Se aggiungiamo a questo problema il dover rispettare le direttive politiche, comprendiamo perfettamente che trovare una soluzione sia un lavoro da maghi e non da Comandante.

 

Tutto questo, però, non può essere tollerato comunque.
Le conseguenze a questa situazione si riversano poi nel quotidiano. E’ sicuramente utile scrivere la procedura di come chiamare aiuto in caso di necessità (sigla K13) ma se poi non interviene nessuno nell’immediato, il Collega resta ugualmente in difficoltà.

E’ utile incrementare le pattuglie notturne per una maggiore sicurezza, ma se poi si distolgono dal territorio per piantonare il “Palazzo”, il problema rimane.

E’ bello pure dire che serve più personale sul territorio che stia vicino ai problemi dei cittadini, ma se poi si istituiscono postazioni fisse come quella del mercatino di corso Quadrio o via del Molo……
Insomma, forse qualcosa non va!! Possiamo aggiungerne ancora cento di questi casi, come la fantastica iniziativa dei “ PEER SUPPORTER”! !! Quanto è costata sia economicamente sia in ore/lavoro? A quali risultati ha portato?

La realtà di oggi però, ci vede nella necessità di affrontare situazioni ben più pericolose e gravi, ma a noi non sembrano toccarci.

Il Ministero e il Prefetto alzano il livello di attenzione e sono presidiati tutti gli obiettivi sensibili…….e noi? per noi non cambia nulla e le disposizioni operative sono sempre le stesse……e così continuiamo a fare moduli operativi e controlli in prossimità di quei siti, come se niente fosse.

E’ vero che siamo solo “Viggili” e non “Forze dell’Ordine”, ma moriamo esattamente come tutti gli altri e per i terroristi siamo una forza di polizia armata!

Domenica, c’è la partita. Le Società invitano i tifosi a presentarsi prima perché saranno adottate misure particolari e quindi potrebbero verificarsi ritardi nell’ingresso…….sarà per caso che lo Stadio è un obiettivo sensibile? E noi? non cambia nulla. L’importante è verificare che tutti i veicoli intorno allo stadio siano parcheggiati regolarmente.

A questo punto, chiediamo uno sforzo in più. Lo chiediamo al Comandante. Si ribelli alle direttive politiche e metta mano ai problemi del Corpo. Preoccupiamoci di non far girare da soli i Colleghi, soprattutto in luoghi difficilmente raggiungibili o a rischio; concertiamo con la Prefettura un piano di intervento che ci veda coinvolti, soprattutto in caso di emergenze e definisca chiaramente il nostro ruolo; rispondiamo di N O alle continue richieste assurde quando non ci sono uomini e mezzi! Comprendiamo che per un Comandante/Dirigente non sia facile rispondere di NO….ma avrebbe sicuramente dalla sua un eco di 900 Lavoratori!”. Il Coordinatore DICCAP Claudio Musicò

1 COMMENTO

  1. Caro Claudio, in questi tempi di particolare tensione emotiva, anche nel vostro ambito avreste bisogno di uomini dal polso fermo, Comandare oltre ad essere una prerogativa, è un ben preciso impegno cui occorre essere in grado di fare fronte e, nello stesso tempo assumersi la piena responsabilità di ognuno degli Agenti Dipendenti dalla Direzione Polizia Municipale.
    Non penso esistano alternative di sorta, in effetti da quanto vedo e sento affermare, la C.A. in questi ultimi anni, ha falcidiato i ranghi della P.M. e, nei frangenti in cui le torna comodo, chiede sacrifici se non miracoli. In queste circostanze, così come avveniva in passato, è il Comando che “deve” far sentire la sua voce: ” voi dateci i Mezzi e gli uomini necessari, e noi provvederemo a fare quanto ci state chiedendo “!!
    Torno a ripetermi, UN CORPO PRIVO DI TESTA NON E’ IN GRADO DI REGGERSI IN PIEDI!!

LASCIA UN COMMENTO