Home Cronaca Cronaca Genova

VIENE AGGREDITO DA DUE ALBANESI E PER DIFENDERSI ESTRAE UNA PISTOLA SOFT AIR. DENUNCIATO DALLA POLIZIA

0
CONDIVIDI

colt-pistola-giocattoloGENOVA. 26 GIU. E’ bastato qualche sguardo insistente di troppo a due ragazze, per far scatenare l’ira di due albanesi di 34 e 41 anni nei confronti di un 20enne di origini colombiane.

Il giovane sudamericano stava facendo rientro a casa in compagnia della fidanzata, una ragazza ecuadoriana di 18 anni e di un’amica cubana di 21 anni, quando, in piazza Sopranis, ha incrociato i due albanesi in compagnia di due donne, una polacca 34enne e un’albanese di 39anni e per un motivo banale è stato colpito al volto dal 41enne.

L’amico dell’aggressore è immediatamente accorso a dargli manforte e il giovane colombiano, spaventato dai due, ha estratto dalla borsa della sua ragazza una pistola soft-air, puntandola verso i propri assalitori per difendersi.


Per niente intimoriti dalla pistola ad aria compressa, i due uomini hanno continuato a malmenare il ragazzo, che nonostante una caduta a terra è riuscito a divincolarsi, scappando e rifugiandosi presso la casa di un amico.

Un genovese di 47 anni ha assistito alla scena dal terrazzo di casa sua ed immediatamente ha avvisato il 113.

Sul posto sono state inviate due volanti che, nel luogo indicato, hanno trovato le due giovani sudamericane sedute su una panchina e poco distante i due uomini albanesi in compagnia delle loro amiche.

Il ferito, refertato con 5 giorni di prognosi all’Ospedale Galliera, è stato denunciato per minacce aggravate.

Anche la fidanzata del segnalato si è fatta refertare al Pronto Soccorso del Galliera con prognosi di gg. 4 perché, a suo dire, per fare da paciere si è frapposta tra i litiganti ed è stata spinta andando a sbattere contro un palo della segnaletica stradale.

Entrambi i feriti sono stati invitati dagli agenti a sporgere querela nei confronti degli albanesi per le lesioni subite.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here