Vicoli violenti: turista canadese aggredito da marocchino col cane

0
CONDIVIDI
Arresto 64enne di Ospedaletti
I carabinieri hanno arrestato un marocchino che ha rapinato col cane un turista canadese
I carabinieri hanno arrestato un marocchino che ha rapinato col cane un turista canadese

GENOVA. 22 MAR. Ieri sera i carabinieri della Maddalena, durante un servizio finalizzato a contrastare il fenomeno dei furti e scippi nel centro storico,  mentre erano di pattuglia in Vico Mele hanno prestato soccorso ad un giovane turista canadese, in compagnia della sorella.  Il  ragazzo, poco prima, nei pressi dell’albergo in cui alloggiava con la sorella,  era stato avvicinato da uno straniero, con un cane di grossa taglia al guinzaglio,  che gli  chiedeva se volesse  acquistare della droga. Al suo rifiuto, il marocchino prima si era allontanato e poi aveva lasciato libero il cane aggressivo. Quindi lo aveva aggredito con calci e pugni per strappargli la collanina d’oro e il portafoglio.

Pertanto, i militari hanno effettuato una perlustrazione in zona e in vico del Serriglio hanno rintracciato il malvivente, che è stato bloccato. In caserma, mediante rilievi-dattiloscopici, è stato identificato  in H.B., marocchino di 38 anni.  Riconosciuto dalla vittima,  lo straniero è stato arrestato per “rapina e lesioni personali”. Sotto choc la sorella, che ha ringraziato i carabinieri.

Sempre i carabinieri della stazione Maddalena, nel centro storico, hanno tratto in arresto per “evasione” un marocchino, identificato in A.M. di 22 anni, con pregiudizi di polizia, abitante in via Sapri, attualmente agli arresti domiciliari. Il giovane, sorpreso in Vico Dietro il Coro delle Vigne, ha “giustificato” l’assenza dalla propria abitazione, dicendo di essere uscito per procurarsi dello stupefacente.

 

 

LASCIA UN COMMENTO