Vicenza-Spezia, Di Carlo “Reazione da squadra importante”

0
CONDIVIDI
Di Carlo
Di Carlo
Di Carlo

LA SPEZIA 24 APR.  Quella odierna è stata senza dubbio una gara dal sapore particolare per Mimmo Di Carlo, che da giocatore fu una grande bandiera del Vicenza e che nella città veneta ha scelto di restare a vivere anche al termine della sua carriera, quando da allenatore l’ex centrocampista biancorosso ha messo il proprio carisma ed i propri dettami tecnici al servizio di altre realtà, fino ad arrivare sulla panchina delle Aquile per scrivere insieme al popolo spezzino una nuova bellissima pagina di storia: “Per parlare della partita odierna devo assolutamente partire dalla conclusione, perchè quanto ho provato oggi è stato davvero incredibile, dato che dopo un successo, esser salutato con affetto e amore non solo dai tifosi spezzini giunti al “Menti”, ma anche da tutto il resto dello stadio è una cosa che mi ha fatto emozionare e che porterò sempre con me.

Con tutta Vicenza c’è un rapporto unico, la stima è tanta e lo vedo quotidianamente, ma oggi sono tornato in Veneto da allenatore dello Spezia e sono soddisfatto di come la mia squadra ha interpretato la partita, dimostrando compattezza, concentrazione e concretezza, cosa che era mancata contro il Pescara; tenevamo molto a reagire subito dopo lo stop casalingo di martedì ed oggi i ragazzi sono stati autori di una prova da grande squadra, dimostrando ancora una volta la volontà di essere protagonisti fino alla fine e di arrivare nei playoff.

Sicuramente l’innesto di forze fresche come Martic, Situm e Canadjija oggi ha contribuito all’ottima prestazione, consentendoci di mettere l’incontro sui binari che volevamo fin dalle prime battute; abbiamo corso pochi pericoli e dopo la terza rete per noi è diventato tutto più facile, anche se bisogna dire che i nostri avversari non hanno mai mollato, dimostrando fino al triplice fischio di essere un avversario in salute, provando a colpirci ogni volta che abbiamo provato ad abbassare i ritmi.

 

La sconfitta immeritata subita contro il Pescara ci aveva lasciato grande rabbia ed anche per questo oggi in campo siamo riusciti a mettere quel pizzico di cattiveria in più che ha fatto la differenza, pressando alti, controllando il gioco e portando dalla nostra parte gli episodi che qualche giorno fa invece avevano girato a favore dei nostri avversari.

Il Vicenza? Da quando è arrivato Lerda la squadra ha cambiato atteggiamento, i valori sono usciti e sono arrivati i risultati, pertanto sono sicuro che nelle prossime sfide torneranno a cogliere punti preziosi in chiave salvezza.

I playoff? E’ ancora presto, la classifica è molto corta e tutto può accadere, pertanto noi dobbiamo continuare a giocare ogni partita al massimo, consci che il traguardo è vicino, ma che la strada è ancora molto lunga e difficile; sicuramente la vittoria di oggi è importante sotto tanti punti di vista, ci infonde fiducia, forza e morale e saranno proprio lavoro e mentalità a fare la differenza in questo finale di stagione”.

LASCIA UN COMMENTO