Via Fillak, Certosa e Teglia: autori danni auto sempre gli stessi

1
CONDIVIDI
Da Certosa a Carignano: raid vandalico, svaligiata una quindicina di auto
Dopo via Walter Fillak e Certosa, i vandali avevano colpito a Teglia: sono stati sempre gli stessi due tossicodipendenti
Dopo via Fillak e Certosa, i vandali avevano colpito a Teglia: sono stati sempre gli stessi due tossicodipendenti

GENOVA. 25 FEB. I carabinieri li avevano presi l’altro giorno a Teglia, ma poi è risultato che la polizia li aveva già pizzicati la scorsa settimana in via Fillak. Gli autori della strage dei finestrini nel ponente genovese, da Sampierdarena a Bolzaneto, sono sempre gli stessi.

Nella mattinata del 17 febbraio in via Spataro, gli agenti del commissariato Cornigliano e del reparto Prevenzione crimine avevano già  denunciato la coppia di genovesi di 23 anni, tossicodipendenti, domiciliati nel quartiere di Bolzaneto, per i reati di furto aggravato e porto ingiustificato di strumenti atti a offendere.

I giovani erano stati trovati in possesso di attrezzi atti allo scasso, tra cui un martelletto frangivetro e altro materiale. Gli accertamenti svolti nell’immediatezza avevano consentito di verificare che nelle vicinanze del luogo in cui i giovani erano stati fermati vi erano almeno cinque auto con i finestrini rotti.

 

I due tossicodipendenti avevano ammesso di averli rotti nella notte alla ricerca di spiccioli e oggetti di valore da rivendere per acquistare la droga.

 

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO