Via Fieschi come Kabul, bloccate giornaliste

0
CONDIVIDI
consigliko regionale x legislatura
consigliko regionale x legislatura
Antiterrorismo, controlli a tappeto in Regione

GENOVA. 4 DIC. Documenti alla mano e scanner elettronico. Altrimenti non si entra in aula. Fermate, respinte e poi lasciate entrare le croniste di Repubblica e Genova24. Controlli antiterrorismo stamane in via Fieschi, dove si sta svolgendo il consiglio regionale monotematico su treni e trasporti. Perfino giornalisti, fotografi e cineoperatori sono stati rimandati indietro dall’ingresso al piano terra e sono stati costretti ad entrare dal terzo piano dell’edificio. Mai accaduto prima.

Il comunicato dell’ufficio stampa del Consiglio regionale spiega: “Su disposizione del presidente Francesco Bruzzone, per motivi di sicurezza, in occasione della seduta odierna del Consiglio regionale, i giornalisti e i fotografi possono accedere all’aula esclusivamente attraverso l’ingresso di via Fieschi 15”. Si tratta di un provvedimento adottato anche in forza di informative della Digos genovese, che ha lanciato l’allarme di attenzione. Il pubblico ha continuato ad entrare dal piano terra, ma tutti sono stati sottoposti a uno stretto controllo. Sugli spalti del pubblico oggi ci sono i rappresentanti dei consumatori ed alcuni lavoratori delle aziende liguri. Fabrizio Graffione

LASCIA UN COMMENTO