Home Spettacolo Spettacolo Genova

Via alla V edizione del NiNiN Festival di Bogliasco

0
CONDIVIDI
Via alla V edizione del NiNiN Festival di Bogliasco

GENOVA. 5 LUG. Dal 7 luglio 2017 prende il via la V edizione del NiNiN Festival di Bogliasco. Quest’anno il tema principale è la “Giustizia” che viene analizzato attraverso laboratori, musica, spettacoli di teatro e danza, giochi, incontri ed attività per bambini ed adolescenti.

Ci saranno teatro, narrazione, cinema, performance, installazioni, danza e la musica come principale protagonista, musica che unisce, portatrice di valori e sentimenti che aiutano a riconoscere anche negli altri ciò che si prova. Ma il NiNiN Festival è un appuntamento di grande interesse anche per genitori, insegnanti ed educatori, a cui è dedicato una vasta parte del programma, che comprende una laboratori, presentazioni di libri e di progetti educativi ed una grande tavola rotonda sui diritti dei bambini.

Fino al 9 luglio Bogliasco si trasformerà nuovamente in un mondo a misura di bambini e ragazzi grazie alla direzione artistica di Mariagrazia Bisio, al sostegno del Comune di Bogliasco e di diversi piccoli sponsor locali, e grazie alla collaborazione di molte  associazioni riunite sotto il cappello della Consulta delle Associazioni di Bogliasco.


Per la prima volta ci sarà lo STREET FOOD con trofie, trenette, frittelle dolci e salate, acciughe fritte e specialità gluten free. Venerdì 7 luglio si comincia alle ore 17.30, presso la sala Ferrari, con la proiezione del docufilm “La scuola del Mediterraneo: una storia da ricordare”, un film firmato dagli studenti della 3 P, classe bogliaschina dell’istituto comprensivo golfo Paradiso e dedicato alla storia della scuola che i coniugi Hans e Zenta Weil gestirono tra il 1934 e il 1938 a Recco, ospitando e salvando la vita a decine di scolari di origine ebraica.

A seguire lo spettacolo “Il signore dall’abito bianco” con i ragazzi della 4A e 4B della scuola primaria Enrico Fermi di Bogliasco che interpretano liberamente il dipinto di Luigi De Servi “Ritratto di Evan Amckenzie” dando vita ad un’avventura ambientata nei giorni nostri che sensibilizza  su tematiche quali la pace e la tolleranza.

Alle ore 18,30 si torna in Piazza XXVI aprile per “Una partigiana di nome Tina” di e con Milena Lanzetta,  spettacolo tratto dall’omonimo libro di Anselmo Roveda (Edizioni Coccole Books). L’opera  reca omaggio e trae spunto dalla vicenda umana di Tina Anselmi, che diverrà poi prima donna ministro della nostra Repubblica.

Sempre in piazza, a partire dalle ore 19.30 esibizione di TipTap con protagonisti gli allievi della scuola di formazione artistica Kaleidodance di Quarto, mentre l’aperitivo sarà accompagnato dalle performance del cantastorie Luca Chieregato e del Clown Magico Alexo.  La giornata inaugurale del Festival sarà chiusa, alle ore 21.00, dallo spettacolo “La Cicala extraterrestre”, una pieces a cura di Dario Apicella e Fiorella Colombo sul tema diritti dei bambini, basata su storie e musiche edite da la Cicala editore.

Il programma completo lo si trova sul sito www.nininfestival.com

f.c.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here