Home Spettacolo Spettacolo Genova

VERDI E CARLO FELICE INSIEME PER LA STAGIONE DEL TEATRO DI SESTRI

0
CONDIVIDI
Insieme per te, domani al Verdi ultima giornata

teatro verdiGENOVA. 17 OTT. “Il teatro Verdi è l’erede del Teatro Sociale di p.zza dei Miconi – ha detto il Presidente del Municipio Medio Ponente Giuseppe Spatola  alla conferenza stampa di stamani – per questo il Verdi è un teatro di grande importanza e storia del genovese” .

Questa è cosa che ha sempre preso in considerazione l’amministratore del teatro Giunio Lavizzari che assieme a Riccardo Canepa, direttore artistico, da anni fanno un ottimo lavoro per  portare in delegazione ogni forma di teatro che sia accattivante per ogni età e gusti.

Pertanto come sempre questa prossima stagione 2014-15 sarà variegata offrendo un programma basata sulla realtà genovese, ma anche con appuntamenti con internazionali che riguardano lirica e balletto e poi musical, commedie, e due balletti dal vivo.


Ad aprire la stagione domenica 19 ottobre “Il vero ispettore segugio” di Tom Stoppard per la regia di Giuliana Manganelli che ha debuttato con gran successo quest’estate a Villa Imperiale nell’ambito di “Ridere d’agosto”. Interpreti gli attori della Compagnia PALCO GIOCHI.

Ma il fiore all’occhiello di questa stagione è senza dubbio l’accordo firmato tra il Teatro Verdi e la Fondazione Teatro Carlo Felice per la promozione, realizzazione, gestione di eventi e per la condivisione di spazi e servizi.

Un accordo pattuito già la scorsa primavera con l’ex sovrintendente Giovanni Pacor e che la scorsa settimana è stato sottoscritto con il sovrintendente attuale del primo teatro genovese Maurizio Roi. “Siccome il Carlo Felice è un po’ grandino – ha detto Roi – è bene sia connesso con il sistema dei teatri in questa città e regione. Quest’accordo sancisce ufficialmente che c’è una relazione tra le due realtà. Ricordiamoci bene che il tessuto teatrale di una nazione è fatto di moltissime cose ed il teatro è l’unico prodotto la cui offerta è in grado di creare mercato”.

Alla richiesta di dare maggiori informazioni riguardo il programma previsto per quest’accordo Roi ha risposto così: ”Per il momento diciamo che abbiamo deciso di andare a prendere il caffè insieme, il resto verrà dopo”.

Auguriamo che questo accordo porti cose positive per la cultura della nostra città.

Come è stato per un’altra iniziativa di successo ad opera del teatro Verdi, alle sua seconda edizione, il corso gratuito di teatro dialettale che si terrà da novembre 2014 fino a maggio 2015.

Chi desiderasse partecipare al corso deve presentare domanda entro il 16 novembre e presentarsi poi direttamente alla prima lezione il 19 novembre alle ore18,15 presso il Teatro Verdi o il 20 novembre alle ore 18,15 al Teatro Govi. Francesca Camponero

Per maggiori informazioni sulla programmazione del Verdi: www.teatroverdigenova.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here