Ventimiglia, tentato omicidio a sfondo razziale: pregiudicato agli arresti

2
CONDIVIDI
Finalpia, tentata violenza ad una donna
Tentato omicidio a Ventimiglia
Tentato omicidio a Ventimiglia

IMPERIA. 23 LUG. L’altra sera avevano già litigato e ieri pomeriggio il ragazzo nigeriano si è “permesso” di fare la doccia prima di lui al centro della Caritas, ma stavolta ha addirittura rischiato di essere ucciso.

Alla fine del drammatico episodio, l’immigrato è stato trasferito all’ospedale, dove per fortuna se l’è cavata con dieci giorni di prognosi ed è stato dimesso.

Tentato omicidio ieri pomeriggio a Ventimiglia, dove lo straniero, secondo i carabinieri, è stato aggredito da un uomo del luogo (nota conoscenza delle forze dell’ordine e di origini calabresi) con una bottigliata in testa e all’urlo di: “Sporco negro”.

 

Secondo una prima ricostruzione degli investigatori, l’aggressore, dopo averlo colpito al cranio, ha tentato di trafiggerlo al volto con il coccio della bottiglia. Il giovane nigeriano è stato salvato dai carabinieri di una pattuglia del Radiomobile, tempestivamente intervenuta.

L’arrestato è stato rinchiuso in carcere con l’accusa di tentato omicidio aggravato dall’odio razziale.

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO