Home Cronaca Cronaca Imperia

Ventimiglia, appello con raccolta fondi per due bimbi

0
CONDIVIDI
Ventimiglia, appello con raccolta fondi per due bimbi

IMPERIA. 20 OTT. Francesco Abate, un papà di Ventimiglia, ha lanciato, attraverso Facebook e vari media, un appello ed un raccolta fondi per far operare i suoi due gemelli che hanno bisogno di molte cure.

La situazione non è semplice, Francesco e la moglie Samantha sono disoccupati e vivono con una pensione d’invalidità ed un piccolo sussidio del Comune che però da alcuni mesi è stato revocato.

Così sono dovuti andare a vivere a casa del fratello, in dieci in un appartamento.


Il primogenito di Francesco, oggi 14enne, è nato idrocefalo, mentre i due gemellini, che non hanno ancora cinque anni, convivono anch’essi con gravi patologie che ne condizionano l’apprendimento e la capacità motoria.

E’ lui stesso a parlarne spiegando che un centro italiano di Lecco che seguiva i due piccoli ha confermato che non potranno più camminare. Come se non bastasse in Liguria alla famiglia è stato negato il trasporto in ambulanza perché i piccoli possono respirare autonomamente.

Così Francesco con la moglie hanno deciso di cercare altrove, trovando un centro terapeutico in Messico, dove vengono utilizzate le cellule staminali,l’ospedale universitario ‘Nuevo Leon’, che si occupa di patologie legate alla paralisi cerebrale ed all’autismo.

Molto elevato il costo per portare in Messico i due bambini e farli seguire e la situazione economica della famiglia non è in grado di superare tale ostacolo.

Il primo ciclo di cellule staminali costa 11mila euro, tra viaggio e permanenza in Messico, così è nata l’idea della raccolta fondi.

Purtroppo su Facebook ci sono state alcune persone che hanno messo in dubbio il lato benefico di tale raccolta, ma che la stessa sarebbe finalizzata ad ‘una vacanza in Messico’. Immediata la risposta di Francesco che rimanda al mittente l’illazione e dice: “Se avete il coraggio venite a dircelo in faccia. Meno male che, voi che parlate o scrivete, avete la fortuna di avere figli sani altrimenti poveri loro. Dovete solo vergognarvi al solo pensiero di una cosa del genere”.

Francesco lancia anche un appello alle istituzioni tramite Facebook: “Io vorrei scrivere alle nostre istituzioni il primo al nostro governatore della regione Liguria Giovanni Toti di mettersi a posto nostro come uomo ma prima come padre x far capire come ci si sente un genitore con 4 figli. io e mia moglie disoccupati con due dolci gemelli ma disabili purtroppo nn vi vergognate a continuare a fare tagli sui nostri comuni ? noi genitori nn ce la facciamo dobbiamo affrontare spese su spese io vivo con i soldi che danno come accompagnatore dei miei figli voi ne avete coscenza che continuando così ci state sotterrando? nn vi viene la vergogna? me lo deve spiegare il perché sempre con i più deboli. mi sono rotto di tutti sti soprusi che ci state facendo”.

Francesco chiede aiuto a tutti per poter affrontare la spesa. “In questo modo i miei figli potranno un giorno avere una vita come gli altri”. L.B.

Per chi vuole dare un aiuto ecco l’IBAN del Banco Posta a Samantha, moglie di Francesco, IT94c0760110500001031788647.

Profilo Facebook di Francesco Abate: https://www.facebook.com/francesco.abate.758

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here