Home Cronaca Cronaca Genova

Venticinque proposte per una migliore mobilità a Genova

0
CONDIVIDI

GENOVA. 4 LUG. La Commissione Mobilità e Traffico, promossa dell’Automobile Club di Genova, organizza per martedì 11 e mercoledì 12 luglio, alla Biblioteca Berio (sala Chierici) con inizio alle ore 9, il convegno dal titolo “La Mobilità come elemento connettivo delle scelte di riqualificazione, rivitalizzazione culturale, sociale ed economica” riguardante gli importanti problemi automobilistici cittadini. Al centro dell’attenzione, la presentazione di 25 proposte progettuali, elaborate dal mondo universitario al fine di risolvere questioni, legate appunto alla mobilità e al traffico urbano, che caratterizzano la città Genova da diversi decenni.

Il punto di partenza saranno, quindi,  le tesine realizzate dagli studenti della Facoltà di Ingegneria (Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica e Ambientale) dell’Università degli Studi di Genova, alle quali si aggiungeranno i pareri degli enti coinvolti: Comune di Genova, Regione Liguria, Ordine Ingegneri Genova, Associazione Italiana per l’Ingegneria del Traffico e dei Trasporti, Automobile Club Genova, AMT Genova, Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, Camera di Commercio Genova e Movimento Promozione Umana.

L’attenzione sarà soprattutto dedicata agli aspetti urbani. “Abbiamo lavorato in sinergia con l’Università di Genova che ha organizzato percorsi di studio per studenti di Ingegneria elaborando così proposte di grande rilievo per la mobilità e il traffico cittadino: dalle piste ciclabili alla valorizzazione del waterfront, dalla necessità di un tram per Genova sui modelli delle città francesi al traffico dei mezzi pesanti che dal Porto accedono alla città” afferma, nel corso della presentazione del Convegno avvenuta questa mattina a Palazzo San Giorgio, il presidente della Commissione Mobilità e Traffico Maurizio Scajola. “E’ un momento formativo molto importante per i nostri allievi, le proposte per la soluzione di queste problematiche partiranno proprio da loro – aggiunge Pietro Ugolini (pres. giunta esecutiva AIITT Liguria). “La nostra intenzione è creare un tavolo di coordinamento tra tutti i soggetti con funzioni di gestione e decisione nell’ambito delle attività del traffico e della mobilità – spiega GB Canevello, presidente Automobile Club Genova – Noi siamo e saremo sempre i portatori delle istanze degli automobilisti e degli utenti”.  Tra le tematiche trattate dagli studenti, oltre al fatto che Genova è la città più grande d’Italia non dotata di tramvia, mezzo efficace ed efficiente con consumi decisamente più modesti degli attuali mezzi di trasporto, si pone l’accento sul valore del collegamento tra pedonalizzazione e nuove forme pubbliche di mobilità funzionali alla riqualificazione e rivitalizzazione dei centri cittadini. E poi ancora percorsi di illuminazione, piste ciclabili per aumentare la mobilità sostenibile, funicolari e sistemi di gestione dei rifiuti.


Il programma del convegno prevede martedì 11 luglio, a partire dalle 9 alla Biblioteca Berio, la registrazione di tutti i partecipanti. Alle 9:30 i saluti delle autorità, a seguire saranno Maurizio Scaiola (presidente Commissione Mobilità e Traffico), Enrico Pagliari (coord. area tecnica ACI) e Matteo Ignaccolo (Ass. Ital. per Ingegneria del Traffico e dei Trasporti) a spiegare il valore dell’iniziativa dedicata alla città di Genova. Per l’Università di Genova, interverrà Giorgio Roth (Dipartimento di Ingegneria civile, chimica e ambientale) assieme a Pietro Ugolini (pres. giunta esecutiva AIITT Liguria).  Poi i protagonisti diventeranno gli studenti di Ingegneria, pronti a presentare le loro articolate proposte per la risoluzione delle problematiche di traffico e mobilità cittadina, con introduzione e affiancamento da parte dei loro docenti. I lavori proseguiranno anche nella giornata di mercoledì 12 luglio, con l’approfondimento dei progetti di interesse della Commissione Mobilità e Traffico,  concludendosi presso la sede dell’Automobile Club Genova con la definizione di un protocollo di intenti da parte di tutti i soggetti coinvolti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here