VENERDI AD ALBENGA LA NOTTE DEI RICERCATORI

0
CONDIVIDI

L'opera di Sergio Giusto realizzata in occasione dell'evento
L’opera di Sergio Giusto realizzata in occasione dell’evento
SAVONA. 23 SETT. Anche la “Città delle Torri” parteciperà, con grande entusiasmo, alle celebrazioni per il decimo anniversario della “ Notte Europea dei Ricercatori”. L’ evento in programma venerdì, a livello regionale, prevede spettacoli, laboratori e giochi, esperimenti e concerti. In Liguria le manifestazioni si terranno al Porto Antico di Genova, all’ Arsenale spezzino, a Bonassola e ad Albenga. Qui gli eventi sono incentrati sui temi dei cambiamenti climatici, dei rischi idrogeologici e della salvaguardia delle specie. Nell’incanto del Giardino Letterario Delfino si terrà la parte dell’evento dedicato alla botanica ed alla letteratura, mentre altre iniziative si terranno nel centro storico cittadino. Alle 17 e 30, ospiti dell’inossidabile ed instancabile Gerry Delfino, si apriranno gli incontri sul tema: “ La meteorologia: tra scienza e leggenda, Uffa, che tempo! Gli effetti del clima sull’umore” che approfondiscono temi legati all’incidenza del tempo meteorologico nella vita quotidiana, per proseguire con “L’architettura vegetale: le piante ci aiutano”, nel quale verranno presentati gli studi sulle piante che hanno funzione di stabilizzare il territorio e che aiutano a preservare l’ambiente. Il noto artista albenganese Sergio Giusto, in concomitanza con questa magica notte dei ricercatori, inaugurerà una sua scultura realizzata con oggetti di recupero ed intitolata: Bambino con l’ombrello”.
Il pomeriggio al Giardino Letterario Delfino si chiuderà alle ore 19 con l’aperitivo-cena che verranno accompagnati da un intermezzo musicale, che intratterrà gli ospiti con musiche e canti della tradizione popolare ligure e con riferimento alla meteorologia.
Dopo cena la Notte Europea dei Ricercatori ad Albenga si sposta nella centro, in Piazza del Popolo, con incontri di grande prestigio. A partire dalle 20 e 30 è previsto: “Ciak si gira: meteo e tv”, che si propone di spiegare com’è presentato il Meteo al grande pubblico e come si imposta la costruzione di un servizio meteo televisivo.
Alle 20 e 45 si tratterà della ricerca fluviale tra studio, storia e quotidianità: si confronteranno studiosi e semplici cittadini che da anni e generazioni sono impegnati a collaborare con la scienza. L’incontro “Eraclito diceva “Ta panta rei” (tutto scorre), ma come ? Osservando il Centa, il fiume più piccolo d’Italia e i suoi abitanti autoctoni: l’Emys, la testuggine palustre albenganese” è incentrato sulla salvaguardia della specie quasi estinta nella Piana di Albenga. La serata proseguirà alle 21 e 15 con i cambiamenti climatici e la raccolta dati per il meteo, in un incontro dal titolo “La sfida del cambiamento climatico, tra percezione e realtà – Il Meteo”, che ha ottenuto il prestigioso Patrocinio del Ministero della Difesa, organizzato in collaborazione del Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare. La finalità dell’incontro sarà quella di sensibilizzare il grande pubblico relativamente al tema dello sviluppo sostenibile e dei cambiamenti climatici in atto. Sarà l’occasione, inoltre, per conoscere meglio il lavoro di una stazione meteo locale già presente sul territorio, con la possibilità per il pubblico di vedere come funzionano le strumentazioni eccezionalmente esposte in piazza.
Alle 22 e 30, La Notte Europea dei Ricercatori ingauna si chiuderà con l’incontro “Oltre le nuvole: l’influenza dei pianeti sul clima”, con la possibilità di utilizzare la più attuale strumentazione per l’osservazione del cielo, in esposizione eccezionale in piazza per l’occasione. All’interno degli spazi di Piazza del Popolo sarà allestito un European Corner a cura dell’Associazione ACLI Provinciali di Savona e Circolo Una finestra sull’Europa, dove si potranno ricevere informazioni sui Programmi Comunitari Europei. Gli eventi sono organizzati in collaborazione con il Comune di Albenga e con il Caffè letterario Ai Giardinetti.
Tutti gli eventi in programma sono ad ingresso gratuito e si possono consultare sul blog http://nottedeiricercatori.comune.genova.it
e seguire su Facebook La Notte dei Ricercatori in Liguria – Twitter @NotteRicercaLig
CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO