VENDITORE DI PANINI TENTA DI BUTTARSI DAL PONTE MONUMENTALE

0
CONDIVIDI

ln (2)GENOVA. 10 OTT. Pino Mamone, venditore ambulante di panini, conosciuto a Genova per la sua fantasia creativa e le sue scritte sul suo furgone “50 sfumature di panino” oggi ha minacciato di buttarsi dal ponte Monumentale in via XX Settembre a Genova.

L’uomo era disperato per il sequestro del camioncino con cui lavorava, così è salito sul Ponte Monumentale e con il suo inconfondibile giubbotto dedicato a “L’Italia del calcio”, gridava a squarcia gola la sua disperazione e minacciava di buttarsi. I vigili del fuoco subito intervenuti hanno mandato un pompiere, legato ad una corda di sicurezza, sul cornicione del ponte a convincere l’ uomo a rinunciare alla scelta sciagurata, mentre altri vigili hanno steso un materasso sul selciato per cercare di attutire l’eventuale caduta.

Sul posto sono intervenuti anche il personale medico e le Forze dell’ordine. La disperazione di Mamone era dovuta al provvedimento di sequestro del suo camioncino, che usava per rifornimenti e vendere i suoi panini. Mamone, spinto dalla disperazione, ha tentato di richiamare l’attenzione della gente tentando il suicidio da un ponte nel centro della città. L’uomo ha raccontato di avere tutte le carte in regola e di non capire il motivo della confisca. Dopo vari accertamenti da parte dei vigili il provvedimento di sequestro è stato ritirato e Mamone potrà tornare a vendere i suoi inconfondibili panini davanti allo stadio di Marassi, ma dovrà pagare una multa pecuniaria. ABov

LASCIA UN COMMENTO