Home Sport Sport Genova

VELA, LO YCI DOMINA LA SELEZIONE A SQUADRE OPTIMIST

0
CONDIVIDI

celestina-velaLAGENOVA 11 GIU. Sei squadre di agguerriti timonieri liguri schierate di fronte alle telecamere di Primocanale Sport, con i loro Optimist tirati a lucido, sul lungomare di Prà, per la selezione zonale ai sensi della partecipazione al Campionato Italiano a Squadre 2013.
E’ questa una specialità che comporta regate arbitrate, in cui la tattica e le manovre “in punta di regolamento” la fanno da padrone, disputate quattro contro quattro per gli Optimist su percorsi tecnici in acque protette.
Così nella fascia di rispetto di Prà, con la sapiente co-organizzazione del Circolo Nautico Ilva e della sezione di Sestri Ponente della LNI, si è aperto sabato il sipario sull’evento, in una giornata di brezze deboli e variabili che fanno esercitare i posaboe. Giornata difficile per il Comitato di regata guidato dall’inossidabile Beppe Calcagno, che riesce a “strappare” due voli, su un programma di dieci (cinque per round robin).
Giornata difficile per i regatanti: sia per i più esperti, avvezzi a certe “virate con rollio” da fare invidia ai migliori canoisti, puntualmente castigati dall’occhio vigile degli umpire sul campo (quasi tutti giudici della regola 42 prestati all’arbitraggio), sia per i meno esperti, privi delle astuzie degli avversari più maturi, messi in difficoltà dalla variabilità delle brezze come dall’aggressività dei più forti avversari.
Grosse differenze di esperienza che, quando domenica 9 il gioco si fa più duro, emergono incontrovertibilmente, fino al delinearsi del percorso netto per la squadra 1 dello YC Italiano (Mirra, Mazzocchi, Kielland e Ibba), spesso con l’impietoso punteggio 10-26 (significa primo, secondo, terzo e quarto), nonostante il “pieno” di bandiere rosse raccolto dall’aggressivo caposquadra, la cui personale interpretazione della regola 16 si rivela spesso non sintonizzata con la visione degli umpire … e del Regolamento. Attento, al Campionato Italiano: là non è solo “Bamby hunting”!
Buoni secondi i ragazzi della squadra 2 YC Italiano (Panigoni, Carpini e le due Scodnik) e, sorpresa in positivo, gli esordienti del Varazze Club Nautico (Armando, Ferrari, Cerminara, Di Molfetta, Tropiano) che si aggiudicano la terza piazza, impegnando nel secondo Round Robin gli indiscussi dominatori della manifestazione.
All’ottavo volo disputato, l’avvicinarsi della burrasca che sta già duramente provando l’apparato di sicurezza della Millevele Young a levante e il vento salito sopra gli 11 m/s inducono il CdR a disporre il rientro, con gran gioia dei cadetti infreddoliti, senza poter completare il secondo round robin.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here