Vela: da lunedì ad Aregai il mondiale dei 420

0
CONDIVIDI
Preparativi per scendere in acqua alla Marina di Aregai
Preparativi per scendere in acqua alla Marina di Aregai
Preparativi per scendere in acqua alla Marina di Aregai

IMPERIA. 16 LUG. Stanno arrivando dai cinque continenti alla Marina di Aregai i 260 concorrenti che daranno vita al campionato mondiale della classe 420. In programma, a partire da lunedì mattina (primo segnale alle ore 12 in punto) la prima delle dodici prove in programma (prevista per ogni giornata la disputa al massimo di tre prove). Da lunedì a mercoledì infatti si svolgeranno le regate di qualifica, mentre a partire da giovedì inizieranno quelle di finale.

“ Al via – dicono gli organizzatori- ci sono ben 260 scafi in rappresentanza di 25 nazioni con velisti provenienti da tutti i continenti. Siamo onorati di ospitare il mondiale qui da noi. E’ la terza volta che la rassegna iridata dei 420 si disputa in Italia. Siamo convinti che sarà una grande edizione grazie anche alla bellezza della location. Centro nevralgico dell’evento sarà il Marina che con i suoi servizi accoglienti, le sue boutique e i suoi ristoranti potrà accogliere e confortare tutti i partecipanti, i tecnici e gli accompagnatori, rendendo il loro soggiorno indimenticabile”.

Tra i favoriti ci sono gli azzurri padroni di casa Edoardo Ferraro e Francesco Orlando, laureatisi campioni del mondo Under 17 lo scorso anno in Giappone, Andrea Totis e Marco Zanni e, tra le ragazze, Carlotta Omari (già vincitrice del titolo mondiale in coppia con Francesca Russo Cirillo nel 2014 a Travemunde) che da quest’anno regata con Matilda di Stefano ed un’ altra coppia di alto livello composta: Francesca Russo Cirillo e Alice Linussi.

 

Fra gli stranieri il pronostico vede spagnoli e greci da sempre tra i migliori specialisti di questa classe. Per dieci giorni Aregai sarà dunque la capitale mondiale dei 420 ed animata anche da tutta una serie di eventi collaterali che renderanno speciale la permanenza degli atleti e dei loro accompagnatori. Tra gli eventi più attesi il “Kambusa Street Food”, un’occasione per gustare piatti e vini italiani ma anche specialità provenienti da ogni parte del mondo.

La classe 420 è sviluppata in 43 paesi, con 56 mila barche a livello mondiale, che partecipano attivamente alle regate internazionali, è inoltre la barca propedeutica per le classi olimpiche per due persone come il 470 il 49er.

Attrezzata di Spinnaker e trapezio è una barca completa che permette agli equipaggi di affrontare regate di altissimo livello.

Per quanto riguarda invece il porto degli Aregai è stato progettato e costruito secondo il modello del moderno approdo “Marina” e dispone di 980 posti per imbarcazioni dai 6 ai 50 metri.

Questa mattina grande fermento al“Marina”: quasi tutti gli equipaggi infatti sono scesi in acqua per testare le imbarcazioni e saggiare il vento al largo degli Aregai.

Il campo di regata è stato scelto dal Comitato lungo la costa ed al largo del tratto compreso fra Riva Ligure e Santo Stefano al Mare.
CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO