Home Cronaca Cronaca Imperia

Vallecrosia, morto 16enne straniero travolto da onda: espiantati gli organi

3
CONDIVIDI
Moneglia, malore fatale per anziano in spiaggia

IMPERIA. 1 LUG. Non ce l’ha fatta lo straniero 16enne, di origine africana, che domenica scorsa era stato recuperato privo di sensi sulla spiaggia libera di Vallecrosia, dove un’onda lo aveva trascinato sott’acqua ed aveva rischiato di annegare. La tragedia era avvenuta a pochi metri dallo stabilimento balneare Mediterraneo, in un tratto di spiaggia libera dove lo straniero era arrivato in compagnia di amici.

Nonostante il mare molto agitato, il ragazzo si era tuffato insieme ad un amico, che una volta arrivato a riva a aveva lanciato l’allarme. Il 16enne era stato salvato da un bagnino di uno stabilimento vicino e da un medico che si trovava in spiaggia, ma le sue condizioni erano apparse critiche.

I volontari della Croce Azzurra di Vallecrosia avevano intubato il ragazzo e continuato a praticare il massaggio cardiaco finché il cuore non aveva ripreso a battere. Poi era stato trasferito in codice rosso all’ospedale Borea di Sanremo, dove era stato ricoverato in stato di coma.


Ieri i medici ne hanno dichiarato la morte cerebrale. Si sono quindi iniziate le procedure per ottenere l’autorizzazione all’espianto degli organi. 
A procedere all’espianto è stata un’equipe specializzata di Genova. 
Sono stati quindi prelevati il fegato e i reni, che sono stati destinati, rispettivamente, agli ospedali di Milano e di Ancona.

 

3 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here