Va per funghi e viene trovato decapitato nel bosco: 3 sospettati

7
CONDIVIDI
Giallo a Lumarzo, va per funghi e viene trovato decapitato: 3 sospettati

GENOVA. 12 OTT. Va per funghi e viene trovato decapitato nel bosco, ma la testa non si trova. Tre persone risultano sospettate dell’omicidio di Albano Crocco, 68 anni, ucciso ieri sera nei dintorni di Lumarzo. E’ quanto è emerso nelle ultime ore, a seguito delle indagini dei carabinieri sul giallo della Fontanabuona.

Secondo indiscrezioni, i sospettati sono alcuni parenti e amici che negli ultimi tempi avrebbero avuto degli alterchi con la vittima. Tuttavia, le indagini proseguono a 360 gradi, anche nel mondo dei cacciatori di frodo perché nella zona erano state fermate, in passato, alcune persone dedite all’attività di bracconaggio.

Gli investigatori hanno ricostruito le varie fasi dell’orribile omicidio nel bosco. L’uomo sarebbe stato ucciso all’inizio di un sentiero che aveva imboccato per andare alla ricerca di funghi. L’assassino o gli assassini avrebbero sparato un colpo di fucile a pallini alla nuca. Una volta a terra, Albano Crocco sarebbe stato decapitato, forse con un machete. Quindi sarebbe stato trascinato per un centinaio di metri e fatto rotolare per un dirupo.

 

Lungo il percorso seguito dalla vittima, sono stati rinvenuti il suo portafoglio e il telefonino. I carabinieri hanno ricostruito la scena grazie alle tracce di sangue. Resta il mistero della testa del cadavere, che ancora non è stata trovata.