Home Cultura Cultura Genova

Uto Ughi e Bruno Canino al Teatro Sociale di Camogli

0
CONDIVIDI
Uto Ughi e Bruno Canino al Teatro Sociale di Camogli

CAMOGLI. 13 FEB. In occasione della riapertura del Teatro Sociale di Camogli, la GOG (Giovane Orchestra Genovese) si inserisce nella nuova stagione 2016/2017 con alcuni concerti di notevole fascino e grande valenza culturale. Sabato 18 febbraio 2017, alle ore 20:30 concerto a cura della Giovine Orchestra Genovese con la partecipazione del violinista Uto Ughi e Bruno Canino al pianoforte che eseguiranno brani di Jean-Marie Leclair Sonata in re maggiore op. 9 n. 3 “Tamburino”. Ludwig van Beethoven, Sonata per pianoforte e violino in la maggiore op. 47 “Sonata a Kreutzer” Camille Saint-Saëns Havanaise op. 83. Introduction et Rondò capriccioso op. 28. Pablo de Sarasate Fantasia sulla Carmen op. 25.

Il Teatro Sociale teatro è nato per la musica, sabato 18/2 farà il suo debutto uno dei violinisti più noti e apprezzati in tutto il mondo, Uto Ughi, accompagnato dal pianista Bruno Canino (in sostituzione del precedentemente annunciato Alessandro Specchi), con il quale forma ormai da anni una delle coppie più acclamate in ambito concertistico. Protagonista da decenni di molti apprezzati recital per le stagioni GOG, Uto Ughi si è esibito all’età di sette anni eseguendo Bach e Paganini e ha proseguito gli studi sotto la guida di George Enescu. Quando era solo dodicenne, la critica scriveva: “Uto Ughi deve considerarsi un concertista artisticamente e tecnicamente maturo”. Accanto alla sua straordinaria carriera concertistica, Ughi è in prima linea nella vita sociale del Paese e il suo impegno è volto soprattutto alla salvaguardia del patrimonio artistico nazionale. In quest’ottica ha fondato il festival “Omaggio a Venezia” e il festival “Omaggio a Roma”. Il 4 settembre 1997 il Presidente della Repubblica gli ha conferito l’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce per i suoi meriti artistici.

Nato a Napoli, Bruno Canino ha studiato pianoforte e composizione al Conservatorio di Milano, dove poi ha insegnato per 24 anni. È stato dal 1999 al 2002 direttore della Sezione Musica della Biennale di Venezia e dal 1986 al 1995 direttore artistico della Giovine Orchestra Genovese. Si è dedicato in modo particolare alla musica contemporanea, lavorando, fra gli altri, con Pierre Boulez, Luciano Berio, Karlheinz Stockhausen, György Ligeti, Bruno Maderna, Luigi Nono, Sylvano Bussotti, di cui spesso ha eseguito opere in prima esecuzione. Ha suonato sotto la direzione di Abbado, Muti, Chailly, Sawallisch, Berio, Boulez, con orchestre quali la Filarmonica della Scala, Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Berliner Philharmoniker, New York Philharmonic, Philadelphia Orchestra, Orchestre National de France.  ABov. Per maggiori informazioni: www.teatrosocialecamogli.it, info@teatrosocialecamogli.it

Uto Ughi e Bruno Canino al Teatro Sociale di Camogli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here