Un po’ di Liguria nel mondiale di Stig a Trapani

0
CONDIVIDI
L' equipaggio di Stig festeggia il titolo mondiale
L' equipaggio di Stig festeggia il titolo mondiale
L’ equipaggio di Stig festeggia il titolo mondiale

TRAPANI. 31 AGO. Nelle stesse acque dove nel 2007 si disputò la Coppa America Alessandro Rombelli e Francesco Bruni hanno vinto con “ Stig” il Melges 32 World Championship, manifestazione valida come atto conclusivo delle Audi tron Sailing Series organizzata da B.Plan Sport&Events in collaborazione con Melges Europe, la Classe Internazionale Melges 32 e lo Yacht Club Favignana.

Sulla barca italiana neo iridata c’era anche un po’ di Liguria: dell’ equipaggio faceva parte infatti anche il savonese Giorgio Tortarolo. Questi gli altri componenti del gruppo che ha vinto il mondiale: Pierluigi de Felice, Filippo La Mantia, Luca Faravelli, Michele Giovannini e Daniele Fiaschi.

“Stig” con una attenta condotta di gara ha ottenuto nell’ultima giornata un terzo ed un sesto posto: due piazzamenti più che sufficienti per tenere lontano “Argo” l’unico avversario che avrebbe potuto impensierire Rombelli-Bruni. Giù il cappello comunque per gli ex campioni del mondo Carroll-Appleton che hanno onorato fino in fondo il titolo aggiudicandosi le ultime due prove disputate, ma alla fine non sono riusciti nell’ impresa di conquistare il terzo Mondiale consecutivo.

 

“E’ stata una settimana fantastica- ha detto a fine gara Alessandro Rombelli- che ha chiuso in modo indimenticabile una stagione pressoché perfetta. In questi giorni, che ci hanno visto duellare con un grande competitor come Argo, ha funzionato tutto al meglio, a partire dalla messa a punto, per arrivare all’equipaggio, costruito in modo esemplare da Giorgio Tortarolo, che ormai considero un carissimo amico, e guidato con carisma e determinazione da Francesco Bruni. Oltre al titolo iridato, che era il nostro obiettivo principale, portiamo a casa anche il circuito, del quale, va ricordato, abbiamo vinto tre tappe su cinque”.

Il podio mondiale, coincidente con quello dell’ultima tappa delle Audi tron Sailing Series, è stato completato da Volpe (DeVos-Mendelblatt, 5-2), che sul finire ha dovuto guardarsi da G-Spot (Serena di Lapigio-Brcin, 6-7), finito quarto grazie ai due successi di giornata raccolti nelle giornate iniziali, e Yasha Samurai (Yukihiro-Pepper, 8-3).

Oltre al massimo alloro messo in palio dalla Classe Melges 32, che ha assegnato a Stig il Perpetual Trophy e un trofeo creato dall’artista Massimo Ferron, nel corso della premiazione, cui ha partecipato anche il senatore Antonio D’Alì, è stato incoronato anche il vincitore delle Audi tron Sailing Series, passate in archivio con un totale di ventiquattro iscritti e trentasette prove complessive. A spuntarla, come anticipato da Rombelli, è stato il solito Stig, che ha messo in fila “Robertissima” (Tomasini Grinover-Vascotto), all’ultima regata nella classe Melges 32, e “G-Spot”, protagonista di una stagione da incorniciare.
Archiviato il Melges 32 World Championship, la trasferta trapanese delle Audi tron Sailing Series proseguirà ora con l’Audi Melges 20 European Championship, evento che inizierà mercoledì per giungere a conclusione sabato.

Questa la classifca finale del mondiale: 1) “Stig”( Alessandro Rombelli-Bruni), 27; 2) “Argo” ( Jason Carroll-Appleton), 35; 3)”Volpe” (Ryan Devos-Mendelbaltt), 52; 4) “G Spot” ( Giangiacomo Serena Di Lapigio-Brcin), 64; 5) Yasha Samurai ( Yshida Yukihiro-Pepper), 68.

PAOLO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO