Un innovativo credito complementare con Piemex e Ligurex

0
CONDIVIDI
Piemex e il credito complementare, incontro a Sanremo

IMPERIA. 26 OTT. Qualche giorno fa è stato presentato alle imprese liguri con un incontro alla Camera di Commercio a Imperia, Piemex.net il nuovo circuito di credito complementare, strumento di sviluppo per un mercato potenziale aggiuntivo rispetto a quello tradizionale nel quale le imprese operano quotidianamente.

Piemex.net, con le sue duecento aziende affiliate rappresenta lo sviluppo dell’esperienza di Sardex.net nata nel 2010 dall’iniziativa di un gruppo di giovani per sostenere lo sviluppo economico regionale basato su un credito alternativo.

Tutto questo oggi diventa possibile anche in Liguria facendo sinergia e massa critica tra le imprese di due regioni, Piemonte e Liguria, che da sempre hanno intensi scambi commerciali tra loro. Sul territorio, per sviluppare e costruire la comunità Piemex.net per le imprese liguri, lavora il team di Ligurex che fa capo a Luca Giovannetti, Maurizio Nico, Federico Crespi, Isabella Barreca e Franco Negri, con lo scopo di sviluppare l’esperienza e il know-how del modello di circuito di credito complementare.

 

La caratteristica di un circuito di credito complementare è di mettere in relazione le imprese, tramite una camera di compensazione tra debiti e crediti, affinché queste possano scambiarsi prodotti e servizi regolando contabilmente e fiscalmente la partita come se fosse regolata in euro, ma risparmiando invece preziosa liquidità.

Il Presidente di Piemex.net è uno dei soci fondatori di Sardex.net, e sottolinea i principali punti di forza del circuito: «Negli anni più difficili della storia dell’economia italiana – afferma Gabriele Littera, presidente di Piemex.net – ci siamo fortemente impegnati per ridisegnare il profilo dell’economia locale, ponendoci al fianco degli imprenditori per condividere le decisioni che possano dare una svolta al loro destino e impostando nuove strategie e azioni concrete per il sistema imprenditoriale».

Uno staff dedicato di professionisti e broker è a disposizione delle imprese per elaborare insieme agli imprenditori il piano di sviluppo strategico e il programma operativo su misura per le singole esigenze, dando così la possibilità di entrare in contatto con nuovi clienti e nuovi fornitori.

Piemex.net ha superato a inizio del 2016 il “Primo milione” di transato tra le imprese piemontesi con un trend che negli ultimi mesi è in forte crescita. Anche le imprese liguri avranno ora la possibilità di entrare in contatto con questo nuovo mercato potenziale e sviluppare relazioni di affari con tutti gli appartenenti al circuito.

«Piemex.net oggi conta più di 250 imprese in Piemonte e Liguria che si scambiano beni e servizi in aggiunta al mercato tradizionale – afferma Enrica Ghiotti, Amministratore delegato di Eutopia, la società di gestione del circuito – consentendo agli aderenti, da un lato di ottimizzare la propria capacità produttiva, e dall’altro di liberare liquidità utilizzando un sistema innovativo nelle transazioni. Più il circuito cresce, estendendosi a nuove imprese, maggiori sono i benefici per gli iscritti e più ampia è la possibilità di moltiplicare il fatturato e di trovare clienti, fornitori e professionisti che insieme contribuiscono a loro volta alla crescita del Circuito».

Le imprese aderenti condividono momenti di aggregazione e soprattutto la scelta di lavorare in modo diverso, partecipativo e trasparente. Proprio il senso di partecipazione, con la possibilità per ogni aderente di svolgere un ruolo attivo nel raggiungimento degli obiettivi individuali e collettivi è uno dei valori fondanti del circuito, insieme alla fiducia reciproca, al senso di comunità, al mutuo sostegno e alla cooperazione.

Attraverso la partecipazione al circuito gli imprenditori contribuiscono allo sviluppo, al sostegno e alla tutela dell’economia locale diventando fonte di cambiamento per se stessi, la propria azienda e la propria comunità.

Piemex su Facebook: https://www.facebook.com/piemex.net

LASCIA UN COMMENTO