Home Non Classificati

UN’ INCONTRO E UNA MOSTRA PER RICORDARE GIOVANNI BOINE OGGI AD IMPERIA

0
CONDIVIDI

ramite della Biblioteca Civica “Leonardo Lagorio”, due iniziative volte ad evidenziare il percorso letterario ed umano dello scrittore che ha saputo esprimere nelle sue opere le inquietudini e la fragilità dell’uomo del Novecento e nel contempo, negli anni della sua permanenza a Porto Maurizio, ha preso parte alla vita culturale cittadina come bibliotecario, adoperandosi per il funzionamento e l’incremento bibliografico della Biblioteca di Porto Maurizio e come giornalista, collaborando alle riviste e periodici locali. “Città ricca, città colorata, città soleggiata, città spazzolata dai venti, città abbracciata dal mare, città ben costrutta come una prora di nave sul mare. Città antica. Città come un alveare d’uomini. Come un grande, come un secolare alveare torno torno un monte sul mare” scrive Giovanni Boine in “La città” che segna l’inizio della sua collaborazione a “La Riviera Ligure” nel maggio del 1912. Un rapporto, quello tra Boine e la città, estremamente contrastato, vissuto dallo scrittore con atteggiamenti opposti eppure inscindibili: da una parte l’insofferenza verso l’ambiente di provincia, dall’altra riconoscersi parte integrante di una comunità, di un luogo, che ritorna a far da sfondo ad un altro scritto famoso, il romanzo “Il peccato” (1914), presente ancora nell’importante saggio “La crisi degli olivi in Liguria” (1911). Nato a Finalmarina, compiuti gli studi prima a Genova e poi a Milano, a Porto Maurizio (la madre apparteneva ad una famiglia di Lecchiore) tra il 1910 ed il 1917, anno della morte, Boine trova condizioni climatiche favorevoli ed un ambiente culturalmente vivacissimo che gli offre stimoli ed energie nuove. Con il titolo “Giovanni Boine: parole e immagini” è stato dunque organizzato l’incontro di studio che si è svolto questa mattina, in collaborazione con l’Università di Genova DIRAS (Dipartimento di Italianistica Romanistica, Arti e Spettacolo dell’Università degli Studi di Genova, Facoltà di Lettere e Filosofia). Interverranno come relatori i professori ordinari della Facoltà di Lettere e Filosofia Franco Contorbia e Giorgio Bertone ed i dottori Veronica Pesce e Andrea Aveto, ricercatori presso la medesima Facoltà; la prof.ssa Simona Morando, ricercatore presso la Facoltà di Lettere e Filosofia, DAMS (Polo Universitario imperiese); la professoressa Francesca Petrocchi, ordinaria di Critica Letteraria e Letterature Comparate, Facoltà di Lingue e Letterature Straniere, Università degli Studi della Tuscia Viterbo. A latere dell’incontro di studio, sempre dunque nel Ridotto del Teatro Cavour, verrà riproposto il percorso biobibliografico presentato a cura della Biblioteca Civica di Imperia in occasione della Fiera del Libro (Porto Maurizio 1/3 giugno c.a.) articolato in dodici pannelli suddivisi in sei differenti aree tematiche legate alla figura dello scrittore e costituito da immagini d’epoca, riproduzioni di documenti e manoscritti, pubblicazioni tratte dal Fondo Boine, patrimonio della Biblioteca Civica. Nell’ambito dei lavori, alle ore 11,00, verrà inaugurata nel foyer del Teatro Cavour (ove rimarrà fino al 9 dicembre) la mostra fotografica, con scatti di Gerolamo Acquarone, che propone scorci e luoghi della città e dintorni legati al ricordo dello scrittore e alla sua permanenza a Porto Maurizio. Una “carrellata” di luoghi cari a Boine, legati alla sua permanenza in città (“Portomaurizio è un delizioso sito: d’estate è fresco e d’inverno vi sono posizioni riparatissime dai venti” scrive all’amico Alessandro Casati nel 1908) interpretati con gusto poetico in una rilettura inedita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here