Un convegno per Un futuro consapevole per le valli dell’ Entella

0
CONDIVIDI
convegno sul futuro delle Valli dell' Entella
convegno sul futuro delle Valli dell' Entella
convegno sul futuro delle Valli dell’ Entella

GENOVA. 11 GEN. La Società Economica di Chiavari, in collaborazione con il DSA – Dipartimento di Scienze dell’Architettura, della Scuola Politecnica dell’Università degli Studi di Genova, organizza un convegno dedicato alla riflessione e alla discussione sul futuro delle valli dell’ Entella.

L’incontro, dal titolo “Un futuro consapevole per le valli dell’Entella”, vedrà la partecipazione di esperti nazionali, oltre che di esponenti locali appartenenti a diverse categorie e si svolgerà venerdì 15 gennaio, nella sala Ghio Schiffini della Società Economica.

Così spiegano i promotori dell’appuntamento: “La sicurezza dell’asta terminale dell’Entella è questione di grande attualità che deve essere vista, oltre l’emergenza, come occasione per individuare nuove prospettive di sviluppo ed elaborare politiche di governo del territorio. Le problematiche idrogeologiche vanno quindi collocate all’interno di un progetto di riqualificazione ambientale e paesaggistica che consideri le problematiche all’intero bacino, avvii iniziative coordinate tra gli Enti (considerando che la nuova Città Metropolitana di Genova può portare innovazioni positive dello scenario) e processi decisionali condivisi tra essi e i diversi soggetti pubblici e privati che operano nelle valli”.

 

Al Convegno interverranno, fra gli altri, esperti nazionali di grande competenza nei campi della progettazione del paesaggio, della gestione del territorio e dello sviluppo sostenibile, invitati a proporre nuove visioni e a presentare casi di riqualificazione di paesaggi e ambienti fluviali utili a fornire riferimenti per il progetto dell’Entella.

Fondata nel 1791, la Società Economica “ha per oggetto la promozione e la tutela della cultura, delle attività economiche, dell’arte, della scienza, dell’istruzione e dell’ambiente di Chiavari e del comprensorio” (art. 2 dello Statuto). Tra i molti interessi della Società Economica, particolare rilievo rivestono la gestione del territorio e la qualità del paesaggio: le problematiche correlate al territorio chiavarese rappresentano lo specifico oggetto delle attività dell’OFU, l’Osservatorio dei fenomeni urbani, che raccoglie soci della Società Economica competenti in materia di architettura, urbanistica e ambiente.

LASCIA UN COMMENTO