Un autunno ricco quello del Conservatorio Paganini

0
CONDIVIDI
Ricco programma autunnale per il Conservatorio Paganini
Ricco programma autunnale per il Conservatorio Paganini
Ricco programma autunnale per il Conservatorio Paganini
Ricco programma al Conservatorio paganini
Ricco programma al Conservatorio paganini

GENOVA. 28 SET. Indubbiamente ci voleva un direttore come Roberto Iovino a ridare la giusta vitalità al Conservatorio Paganini, promotore e capofila del Polo del Mediterraneo per le arti, nonché membro dell’AEC – Association Européenne des Conservatoires e della rete ECUME – Echanges Culturels en Méditerranée, che ad oggi dialoga stabilmente con l’Università, l’Accademia Ligustica, con i licei e le scuole medie ad indirizzo musicale, facendone un’istituzione quanto mai aperta.

Un “nuovo “ Conservatorio che ha destato anche l’interesse delle donazioni del 5 x 1000 che sono aumentate tanto che quest’anno si sono potuti acquistare tre strumenti importanti. Insomma il Paganini va avanti, tanto da aver bisogno anche di reperire una sede aggiuntiva agognata da tempo che servirebbe per consolidare la propria offerta formativa. Ecco perché assieme all’Accademia Ligustica attualmente diretta dall’ex sindaco di Genova prof. Giovanni Pericu, si è pensato a Palazzo Senarega di p.zza Banchi. “Più utile come spero – dice Iovino- sarebbe l’utilizzo della loggia di Banchi, che con qualche ritocco per ottimizzare la pessima acustica attuale, sarebbe un ottimo auditorium per la città”.

Altra novità è l’uscita del primo numero della rivista ”Il Paganini – Quaderno di ricerca” edito da De Ferrari Edizioni che ha l’obiettivo di dare un impulso ad un lavoro di approfondimento scientifico che si indirizzerà non solo al mondo musicale.

 

Ma veniamo al programma di eventi di questo autunno: domenica 27 settembre Parco Villa Bombrini ospiterà il “6°Daddy camp- una giornata con papà”, sempre domenica 27 settembre a Milano il Paganini sarà presente alle iniziative Expo’2015 con un Quintetto jazz, mentre lunedì 28 toccherà ad un gruppo genovese che verterà sulla “Canzona, dalla strada al concerto”.

Domenica 4 ottobre al teatro Villa Duchessa di Galliera, vi sarà “Il nuovo Don Chisciotte”, una prima assoluta dell’opera di Francesco Bianchi di cui saranno eseguite quattro scene.

Dal 16 ottobre al 5 dicembre il Conservatorio propone “Adotta uno strumento” una stagione di concerti tenuti esclusivamente dai docenti all’interno dell’istituto. Ma l’appuntamento più atteso è senz’altro quello del 31 ottobre alla Sala Nervi in Vaticano in cui L’orchestra giovanile regionale della Liguria diretta da Giovanni Porcile terrà un concerto per il Papa. L’orchestra formata da 40 giovanissimi allievi è già in fibrillazione e le prove del concerto si stanno già svolgendo a pieno ritmo. Il programma prevede musiche di Grieg, Bartok e Verdi.

FRANCESCA CAMPONERO

 

LASCIA UN COMMENTO