Un artista savonese espone a Zoom Torino

0
CONDIVIDI
radiolaria_MisciaTraman
L’opera Radiolaria al Zoom Torino

SAVONA. 27 OTT. 12 artisti emergenti, provenienti da tutta Italia e dall’estero, sono stati selezionati per realizzare un’opera sostenibile, con materiali di recupero, protagonista della rassegna di arte contemporanea “ZOOMaginario” in scena al bioparco ZOOM Torino e che, dal 4 all’8 novembre, saranno esposte all’interno di Paratissima.
“Sono onorato di vedere la mia opera esposta a Paratissima – racconta il venticinquenne Miscia Traman– e soprattutto sono contento di averla realizzata all’interno del bioparco ZOOM Torino. Creare Radiolaria è stata una bella sfida, pensare e costruire un animale fantastico con materiale di recupero, mi ha permesso di mettermi alla prova e di vivere un’esperienza davvero unica” .

Radiolaria è una scultura di due metri, realizzata in legno che ha infinite combinazioni e sarà in continua evoluzione come le forme della natura.

ZOOM Torino è il primo bioparco immersivo d’Italia. Niente reti, gabbie e cancelli, ma cespugli e vasche d’acqua che fungono da barriere naturali.
Un percorso che si snoda tra 160.000 metri quadrati, un viaggio emozionante, curioso e sorprendente, alla scoperta di due continenti, l’Africa e l’Asia, dove incontrare gli animali in habitat ricreati ad hoc per loro: Serengeti, Madagascar, Sumatra, Anfiteatro di Petra, Bolder Beach, Fattoria del Baobab.
Zoom Torino, membro di EAZA, European Associations of Zoos and Acquaria, l’associazione che riunisce le migliori strutture zoologiche europee e sviluppa programmi di riproduzione controllata promuovendo la collaborazione tra le strutture associate per la ricerca scientifica e lo sviluppo di progetti di conservazione in natura, è un bioparco di nuova concezione, lontano dalla vecchia e ormai superata idea di zoo tradizionale, ed ha l’obiettivo di fare conoscere e proteggere gli animali, conservare e difendere le specie a rischio, sostenere la ricerca e approfondire le tematiche ambientali.

LASCIA UN COMMENTO