Home Sport Sport Genova

UISP CALCIO, IL DERBY DELLE FIDANZATE NEL LAVORATORE A1

0
CONDIVIDI

UISPGENOVA 8 NOV. Forse passerà alla storia (beh, non esageriamo), diciamo alla cronaca, come il “derby delle fidanzate”. Le fidanzate contano, eccome, anche nel calcio (chiedete a Balotelli e alla sua compagna Fanny). Il derby in questione non è Milan-Inter, ma, più modestamente, Pedemontana-Campomorone S.Olcese, valido per la quinta giornata del campionato del Lavoratore A1 di calcio a 11.

Al termine del primo tempo, la terribile e temibile Pedemontana, favorita della vigilia e ancora imbattuta, sta vincendo per 2-0, grazie ad una punizione e ad un rigore. Ma nel secondo tempo cambia tutto. D’accordo, mister Bricola, dopo aver schierato una squadra ultradifensiva, imposta una tattica decisamente offensiva. Ma vogliamo sottovalutare il “gran baccano” che fanno in tribuna le fidanzate dei giocatori del Campomorone S.Olcese Cerosillo? Le “Campogirls” sono scatenate, urlano ed incitano a gran voce i loro uomini (al diavolo il bon ton femminile, per un volta). E con i decibel sugli spalti di alza in contemporanea il livello di gioco dei santolcesini sul prato. Fatto sta che prima Miguel accorcia le distanze e poi bomber Venuto pareggia. C’è aria di colpaccio. Perché i biancoverdi non si accontentano della già incredibile rimonta. Le ragazze vogliono il miracolo, vogliono vederli vincere. Bello e Pinatu si mangiano due occasioni d’oro, ma alla fine arriva la rete della vittoria, la rete del definitivo 3-2: Bello si presenta in area e stavolta batte inesorabilmente il portiere avversario. Bello? No, Bellissimo! Almeno per i “piccarelli”, un po’ meno per la Pedemontana, che ha fatto la stessa fine della Juventus contro la Fiorentina: dopo aver dominato in lungo e in largo, quando la gara sembrava chiusa, non ha saputo contenere la reazione delle Campogirls (pardon, del Campomorone).

Anche nelle altre partite si sono vissute tante emozioni. E si è visto uno spettacolo calcistico di prim’ordine. Il Genova Calcio Anni 50 sembra tornato il rullo compressore dei tempi migliori e travolge per 4-1 il neo promosso Deportivo 2007. La capolista Fia Italbrokers, unica formazione a punteggio pieno, riserva identico trattamento ad un’altra compagine salita dalla A2, il Due Settembre 1971.


Alle spalle dei campioni in carica, troviamo, insieme al Genova Calcio Anni 50, l’Independiente, che conferma la sua forza dirompente, superando con un perentorio 3-0 l’AF Calcio Alcor. Segna invece il passo la Campese Amatori, che evidenzia qualche problema in fase conclusiva, chiudendo a reti inviolate il match casalingo con un roccioso e ben organizzato Sori. L’Ansaldo Energia dimostra di aver ritrovato una buona condizione, mandando facilmente al tappeto (3-0) il Genova Calcio Linea Messina, che resta ultimo in classifica con appena un punto. Pari e patta (2-2) nell’avvincente duello tra Athletic e Cattolica Bogliasco, mentre l’Astonvilla Barabino & Partners piega con qualche patema d’animo un combattivo Genova Lex (2-1

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here