UIL PA Penitenziaria: allarme zecche di piccione a Marassi

1
CONDIVIDI
UIL PA Penitenziaria: allarme zecche di piccione al carcere di Marassi
UIL PA Penitenziaria: allarme zecche di piccione al carcere di Marassi
UIL PA Penitenziaria: allarme zecche di piccione al carcere di Marassi

GENOVA. 29 AGO. Nel carcere di Marassi, in una cella dove detenuti sei detenuti, ci sarebbe una presenza di zecche di piccione.

A lanciare l’allarme è il segretario regionale della UIL PA Polizia Penitenziaria, Fabio Pagani.

“Speriamo vivamente che le competenti autorità del Provvedimento e del Dipartimento, nonché le autorità sanitarie locali, si attivino con immediatezza – dichiara Pagani – per garantire le necessarie attività disinfestanti presso l’istituto penitenziario di Genova Marassi in cui si è accertata una importante presenza di zecche di piccioni”.

 

Così oltre al sovraffollamento delle carceri, adesso i detenuti hanno a che fare anche con le zecche.

Gli escrementi di piccione e le loro carcasse possono portare malattie infettive contagiose e a volte anche letali,come la salmonellosi, encefalite, tubercolosi ed altre ancora.

“E’ necessario – conclude il segretario Pagani – non solo procedere a sistematiche disinfestazioni quanto prevedere un piano di contenimento delle presenze di volatili infestanti. L’installazione di sistemi di allontanamento o l’opposizione di materiale antiposatoio risulterebbero utili allo scopo e contribuirebbero al contenimento delle spese di disinfestazione”.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO