Udinese-Spezia, Di Carlo “Compiere un’impresa alla Dacia Arena”

0
CONDIVIDI
Il mister dello Spezia Di Carlo
Di Carlo
Di Carlo

LA SPEZIA 12 AGO.  Alla vigilia della sfida di TIM Cup che vedrà le Aquile affrontare l’Udinese nella nuovissima “Dacia Arena” di Udine, Mimmo Di Carlo carica i suoi, pronti a dare battaglia ancora una volta per onorare la maglia bianca: “Il premio guadagnato grazie al successo di Modena, oggi diventa uno stimolo per fare bene e proveremo ad essere la sorpresa del turno, consapevoli che serviranno coraggio, attenzione e determinazione per superare una squadra come l’Udinese.

Barbato è out, Juande e Crocchianti torneranno a disposizione dalla settimana prossima, così come Iemmello, uscito malconcio dalla sfida di sabato scorso, ma che già oggi stava già meglio e che rivedremo sicuramente in gruppo nei prossimi giorni, mentre abbiamo recuperato Piccolo.

Domani potrebbero esserci una o due soluzioni differenti rispetto alla sfida con il Modena, a parte qualche fisiologica defezione siamo riusciti ad evitare infortuni seri, quindi ho vasta scelta; per ora il programma è stato rispettato, mentre l’anticipo del 26 ci costringerà ad effettuare qualche modifica nel programma delle prossime due settimane.

 

Noi vogliamo proporre un calcio organizzato e all’insegna dell’intensità, la squadra ormai è pronta, ovvio che con il lavoro crescerà sempre di più e con il mercato completeremo l’opera, d’altronde siamo ancora al 12 di agosto.

Il mercato? Nello spogliatoio c’è la massima serenità, tutti si allenano al massimo, le voci in questo periodo sono inevitabili ed in merito a quelle su Iemmello, dico solo che è un calciatore dello Spezia, un giocatore importante per noi e fa parte del nostro reparto avanzato così come Nenè e Okereke, ovvero l’esperienza e la freschezza; il fatto che sia ambito non può che farci piacere e non dimentichiamoci che le partenze di Catellani e Calaiò sono state dettate da un discorso tattico in seguito alla decisione di puntare su Iemmello, Nenè e Okereke.

Piu non ha ancora i 90′ nelle gambe, ma in allenamento stanno emergendo le sue qualità e la sua personalità, non ci resta che attenderlo in gara dopo l’infortunio che lo ha costretto ai box nell’ultimo periodo; Okereke è molto duttile, ha caratteristiche per giocare in diverse posizioni con la stessa efficacia e questo per noi è molto importante. Dal mercato sono arrivati anche Galli e Mastinu, oltre ai rientranti Bastoni e Ceccaroni, tutti ragazzi che hanno grandi doti e che riusciranno sicuramente a dare il proprio contributo, anche perchè io non guardo mai al nome o alla carta d’identità, ma cerco sempre di mettere in campo la miglior formazione possibile.

L’Udinese? L’ho affrontata per 8 anni, per me sarà come fare un salto indietro nel tempo. Sono una squadra molto forte, con giocatori come Widmer, Thereau, Danilo, Zapata e Herteaux, tutti calciatori che conosco molto bene e ciò sicuramente mi faciliterà nel presentare la partita, ma poi in campo scenderanno i miei ragazzi e toccherà a loro lottare per portare a casa il successo giocando da Spezia”.

LASCIA UN COMMENTO