Home Cronaca Cronaca Mondo

UCRAINA. OPERATORE SVIZZERO DELLA CROCE ROSSA MUORE A DONETSK

1
CONDIVIDI

donetskbombeottobre14svizzerolnDONETSK 2 OTT. Un operatore svizzero (e non italiano come diffuso in un primo momento) della Croce Rossa, Laurent Etienne Du Pasquier, 38 anni di Neuchatel, sarebbe morto in Ucraina.

L’amministrazione comunale di Donetsk ha reso noto che “un operatore della Croce Rossa, di nazionalità svizzera, è caduto sotto i bombardamenti della città da parte delle forze governative ucraine”. Sotto le bombe sono finiti gli stessi uffici della Croce Rossa. In precedenza, il Viceministro degli Esteri russo, Aleksei Meshkov, aveva dichiarato che l’operatore morto era italiano.donetskbombeottobre14ln

Da mesi la città dell’Ucraina sud-orientale a maggioranza russofona, roccaforte dei miliziani separatisti, è presa d’assedio dalle truppe di Kiev. Ieri almeno tre persone sono morte nei bombardamenti contro una scuola e poche ore fa le agenzie Interfax e Ria Novosti hanno riferito di nuovi raid nelle zona di Piazza Lenin e Via Artiom, in pieno centro.


Secondo il Comune di Donetsk, anche un centro commerciale sarebbe stato colpito dai proiettili di artiglieria. Il Ministero dell’Interno dell’autoproclamata “Repubblica di Donetsk” ha accusato dell’attacco le truppe di Kiev e sostiene che un palazzo di nove piani in via dell’università sarebbe stato raso al suolo.donetskbombeottobre14bln

Un soldato ucraino è stato ucciso e altri 18 sono rimasti feriti nelle ultime 24 ore di combattimento in Ucraina orientale, ha fatto sapere, da parte sua, il portavoce del Consiglio di Sicurezza di Kiev Andrii Lisenko. Stamane le autorità di Kiev avevano già dato notizia della morte di sette miliziani filorussi in un attacco ieri sera all’aeroporto di Donetsk, in mano ai militari ucraini.

Nonostante la tregua siglata il 5 settembre a Minsk tra Kiev e i miliziani separatisti, la guerra in Ucraina continua con il primo pesante bombardamento su Donetsk a meno del compimento di un mese dal fragile accordo.

Marcello Di Meglio

1 COMMENTO

  1. Quasi 2000 civili uccisi, senza contare le fosse comuni trovate in quati giorni e l’aereo Malesia , tutta opera dei neonazisti di Kiev, mi meraviglio del nostro governo che li appoggia e li finanzia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here