Home Cronaca Cronaca Genova

Uccise moglie mentre era al telefono col figlio, confermati 18 anni di pena

0
CONDIVIDI
Uccise moglie mentre era al telefono col figlio, confermati 18 anni pena

GENOVA. 3 LUG. La Corte d’appello ha confermato la pena di 18 anni di reclusione per Ciro Vitiello, l’uomo di 66 anni accusato di aver ucciso la moglie Rosa Landi di 59 anni con cinque colpi di pistola.

L’omicidio avvenne nel marzo dell’anno passato nel loro appartamento di via Toscanelli a Sestri Ponente.

Al momento dell’arresto l’uomo disse agli agenti che la moglie voleva lasciarlo. Era stato condannato nel processo con rito abbreviato.


Oggi anche il pg Pio Macchiavello aveva chiesto la conferma della pena di primo grado per omicidio volontario.

Quando venne uccisa la donna stava parlando al telefono con il figlio. Dopo averla colpita Vitiello prese il telefono e disse: “Ho ucciso la mamma”. Poi chiamò la polizia riferendo di avere perso la testa perché la moglie voleva lasciarlo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here