UCCISE LA MOGLIE A SARZANA. CONDANNATO A 30 ANNI

0
CONDIVIDI
tribunale spezia

tribunale speziaLA SPEZIA. 29 LUG. Il giudice per l’udienza preliminare del tribunale di La Spezia Diana Brusacà ha comminato una pena di trent’anni nei confronti di Salvatore Iemma, l’uomo che l’agosto dello scorso anno a Sarzana uccise la moglie Antonietta Romeo, dandosi alla fuga per poi costituirsi il giorno successivo al carcere di Massa.

L’imputato, presente in aula, aveva chiesto e ottenuto il rito abbreviato ed è stato condannato per omicidio volontario aggravato dalla premeditazione e dai futili motivi.

Iemma, lo scorso 13 agosto, si presentò a casa della moglie, uccidendola con alcuni colpi di pistola.

 

Ai famigliari della donna, il giudice ha riconosciuto provvisionali di 200mila euro ad ogni figlio, 100mila ai genitore, 30 e 20 mila euro ai due fratelli.

LASCIA UN COMMENTO