Tutto esaurito per il concerto del biondo Garrett

3
CONDIVIDI
David Garrett
David Garrett
David Garrett

GENOVA. 2 APR. Quando si è belli, biondi e si suona il violino come Paganini, beh…non è difficile riempire le platee dei teatri! Questo è quello che è già accaduto ed accade ancora al Carlo Felice di Genova per David Garrett.

Tutto esaurito dunque per il concerto del celebre violinista di Aquisgrana che salirà sul palco del Teatro genovese il prossimo 14 aprile.
L’unica speranza per i ritardatari di sentir vibrare le corde del violino di David Garrett al Carlo Felice è il biglietto “last minute” o accontentarsi di un posto in piedi.

Garrett suona un preziosissimo  violino Stradivari  del 1716, che ha ricevuto già all’età di undici anni, e un Guadagnini. Il suo repertorio è vastissimo e va dai grandi compositori classici come Bach, Paganini, Mozart, Beethoven alle coinvolgenti reinterpretazioni dei brani rock dei Led Zeppelin, Guns N’Roses, Queen e anche dei più moderni Coldplay, Ed Sheeran e David Guetta.

 

Il programma della serata prevede la prima esecuzione assoluta del brano “Delle acque” per orchestra, con testi tratti da Leonardo da Vinci, composizione commissionata dal Teatro a Marco Lombardi. Durante la serata  Garrett  suonerà eccezionalmente il  “Cannone” di Paganini  e nella seconda parte della serata andrà in scena il Concerto per violino e orchestra in Re maggiore op. 35 e la Sinfonia n.3 in Re maggiore op. 29 “Polacca” di Pëtr Il’ič Čaikovskij. A dirigere il direttore Andrea Battistoni, classe 1987.
FRANCESCA CAMPONERO

3 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO