Tursi elargisce 3.5 milioni per il sociale

0
CONDIVIDI
Miceli: il Comune recupera 1,2 mln dall'evasione
Miceli: il Comune recupera 1,2 mln dall'evasione
L’assessore al Bilancio Franco Miceli: miracolo possibile con oculata gestione delle risorse

GENOVA. 26 NOV. Lo stanziamento 2015 per i servizi sociali di Tursi è stato portato a 43 milioni e 462 mila euro con un’integrazione di 3 milioni e 500 mila euro. Le risorse sono quindi maggiori di oltre un milione rispetto a quelle dello scorso anno. Integrati anche gli stanziamenti per la cultura (3 milioni 200 mila), per le  politiche educative (900 mila) e per le borse lavoro (170 mila).

E’ questo l’effetto della variazione di bilancio deliberata oggi dalla Giunta comunale di Genova, che sarà sottoposto al consiglio comunale.

La giunta Doria ha comunicato oggi che il provvedimento è stato reso possibile grazie a  maggiori economie e maggiori entrate. In particolare, si sono verificati risparmi nella spesa per il personale (1 milione e 250 mila euro, soprattutto per il mancato turn over), nel rimborso mutui attraverso rinegoziazioni (4 milioni e 640 mila) e nella spesa per riscossione tributi (750 mila). Le maggiori entrate ammontano invece a circa due milioni.

 

“Questi sono fatti concreti – ha detto l’assessore al bilancio Francesco Miceli – Nonostante le difficoltà finanziarie che gli enti locali stanno affrontando, il Comune di Genova è riuscito a non ridurre ed anzi a incrementare l’impegno per prestazioni che sono essenziali alla cittadinanza e costituiscono una priorità. Questo è stato e rimane l’obiettivo della nostra amministrazione . Questo risultato è possibile grazie alle politiche di risparmio e di oculata gestione delle risorse”.

LASCIA UN COMMENTO