Tursi by night per i lavoratori Iren

0
CONDIVIDI
sciopero iren
Tursi, i lavoratori delle aziende appalti Iren protestano e dormono in Comune
sciopero iren
Tursi, i lavoratori delle aziende appalti Iren protestano a oltranza e dormono in Comune

GENOVA. 20 NOV. I lavoratori dormono a Tursi. Fumata nera tra sindacati delle aziende appalti Iren (Coget, Cosme, Sirce e Canale) e il Comune di Genova. Alcuni dei lavoratori, che l’altro giorno in massa avevano okkupato la platea della Sala Rossa in segno di protesta, hanno deciso di rimanere nella bouvette di Palazzo Tursi per tutta la notte. La protesta a oltranza, con la dormita sulle scomode sedie e divanetti antistanti l’ingresso del consiglio comunale, proseguirà anche stamane: “Fino a quando – dicono i lavoratori – Iren e Comune non ci daranno soluzioni per evitare il licenziamento di 19 colleghi. Il sindaco Doria non si è neanche presentato al tavolo della trattativa come invece aveva promesso”.

I dipendenti delle aziende appalti Iren nel pomeriggio avevano interrotto i lavori della commissione sulla crisi della Fiera di Genova. Oggi sarà anche la volta di una protesta in Valbisagno nella sede delle Gavette.

Sull’argomento in tarda serata è intervenuta la capogruppo regionale M5S Alice Salvatore: “Il sindaco Doria non è in grado di rispettare gli accordi presi per iscritto con i lavoratori Iren. Stando ai patti stabiliti, il Comune dovrebbe tutelare la loro occupazione. In tutto questo sembra politicamente inopportuno che l’assessore allo Sviluppo economico del Comune di Genova, Emanuele Piazza (Pd), dipendente in aspettativa da Iren, si occupi direttamente del comparto dell’acqua e del gas! I lavoratori in queste ore stanno occupando Palazzo Tursi: cittadinanza attiva che non si lascia prendere in giro da istituzioni matrigne”.

LASCIA UN COMMENTO