Home Cronaca Cronaca Genova

Tursi a famigliari vittime alluvione 2011: per pagare danni c’è tempo

0
CONDIVIDI
Alluvione Genova 2011, l’assicurazione pagherà provvisionali

GENOVA. 3 DIC. Dura lex, sed lex. Per molti, però, è una beffa. Il Comune di Genova pagherà i familiari delle sei vittime dell’alluvione del 4 novembre 2011, ma c’è da aspettare. E’ quanto ha risposto Palazzo Tursi ai legali delle parti civili, in favore delle quali il giudice ha disposto il pagamento di oltre 4.5 milioni di danno provvisionale con provvedimento “immediatamente esecutivo”.

I legali dei parenti delle vittime il giorno dopo la lettura del dispositivo della sentenza di condanna nei confronti dell’ex sindaca Marta Vincenzi,dell’ex assessore Francesco Scidone e del dirigente comunale Gianfranco Delponte, avevano intimato anche all’ente pubblico, che è responsabile civile in solido, di pagare entro cinque giorni. Ora per i tre imputati, condannati in primo grado, si fa dura perché se non dovessero pagare la provvisionale, potrebbero vedersi pignorare e quindi sequestrare le loro proprietà.

La giunta Doria, però, ha fatto sapere, anche per il tramite dei suoi legali e degli uffici dell’attuale assessore Franco Miceli (ex assessore della giunta Vincenzi), di avere tempo 120 giorni dal deposito delle motivazioni della sentenza di condanna. E’ quanto prevede la legge per le amministrazioni pubbliche, mentre per i privati il termine di pagamento della provvisionale dei danni in sostanza decorre dalla richiesta.


Lunedì scorso il Tribunale di Genova aveva condannato l’ex sindaca Marta Vincenzi a 5 anni, l’ex assessore alla protezione civile Francesco Scidone a 4 anni e 9 mesi, e a 4 anni e 5 mesi il dirigente Gianfranco Delponte. Condannati anche altri due dirigenti, ma solo per il falso verbale, Pierpaolo Cha (1 anno e 4 mesi) e Sandro Gambelli (1 anno). Il giudice aveva assolto l’ex coordinatore dei volontari Roberto Gabutti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here