Tunisino urla a cartellone pubblicitario e danneggia moto: in Tso

0
CONDIVIDI
I carabinieri hanno denunciato una coppia separata di romeni che urlava di notte e in mezzo ai palazzi
I carabinieri hanno fermato un clandestino tunisino mentre urlava a un cartellone pubblicitario in via Bologna: danneggiato anche un motorino, ricoverato in Tso
I carabinieri hanno fermato un clandestino tunisino mentre urlava a un cartellone pubblicitario in via Bologna: danneggiato anche un motorino, ricoverato in Tso

GENOVA. 20 APR. Lunedì pomeriggio,  in via Bologna, un cittadino straniero, senza un apparente motivo, ha urlato a un cartellone pubblicitario e ha danneggiato un ciclomotore regolarmente posteggiato sulla strada.

L’immigrato è stato notato dai passanti, che impauriti hanno richiesto al “112” l’invio di personale dell’Arma. L’equipaggio del nucleo Radiomobile, a seguito del forte stato di alterazione psicofisica, ha richiesto l’intervento dei volontari del “118” per un ricovero Tso presso il reparto psichiatria dell’ospedale Villa Scassi, da dove lo straniero è stato dimesso  nella  serata di ieri.

Pertanto, il tunisino di 35 anni, con pregiudizi di polizia, clandestino e che ha fornito false generalità, è stato deferito in stato di libertà per “danneggiamento e false dichiarazioni sull’identità personale”.

LASCIA UN COMMENTO